Youtube Tv: 100 nuovi canali in arrivo. Intanto sbarca H+, il colossal dei record di Mr. X-Men (VIDEO)

By on luglio 7, 2012
H+ su Youtube

text-align: justify”>H+ su YoutubeÈ strano, oserei dire paradossale, verificare lo stupore che mi avvolge ogni qual volta mi imbatto sui “numeri” di Youtube. Insomma, che Youtube sia radicato nella quotidianità della società mondiale è un dato di fatto. Che io, professione blogger, mi possa stupire ogni volta, beh, è paragonabile solo a mia nonna che considera Facebook come il male assoluto. Conosco il broadcaster video più potente del mondo, seguo le sue evoluzione ma, provateci poi a rimanere impassibili di fronte questi dati: 16 bilioni di streaming video per 136milioni di visitatori, e solo nel mese di Maggio. Youtube si appresta a lanciare (o ha già lanciato in parte e in fase di sperimentazione) la Youtube Tv. Centinaia di creativi di tv, cinema, musica e stampa, provenienti da ogni parte del mondo, hanno già ricevuto finanziamenti dai “signori Youtube” per la creazione di 100 canali tematici. Secondo quanto riportato da indiscrezioni ci saranno canali dedicati alla medicina, alle fiction, alla musica, perfino agli ispanici. Produzioni originali, show condotti da Madonna e Jay-Z. Tutto è ancora vacuo, liquido ma ci si sta lavorando.

Nel frattempo si moltiplicano le web series e tante piccole grandi star fanno il salto dal piccolo al mini schermo. Succede anche l’inverso, per carità. Da Youtube al cinema, alla tv, alla radio. Guglielmo Scilla (in arte Willwosh) ad esempio, è oggi attore di cinema e speaker di radio Deejay. Clio, partita da alcuni tutorial in rete è arrivata con un programma tutto suo su Real Time, canale Sky. Ora, la novità assoluta, l’investimento maggiore, si chiama H+: una web series che sembra un colossal per il cinema, prodotta da Bryan Singer (regista di X-Men 1 e 2) e dalla Warner Bros e interpretata da Alexis Denisof (Buffy, Angels, Dollhouse) e Amir Arison (Law & Order). Di cosa parliamo? Ve lo dico dopo il salto…

h-youtube

H+ è una serie sci-fi ricca di effetti speciali. Un viaggio al limite del sogno in un futuro apocalittico in cui la tecnologia ha preso possesso della società e gli esseri umani sono connessi fisicamente a internet grazie a dei chip impiantati nel sistema nervoso. Bene, direte voi. Ma cosa succede quando un virus causa la morte di un terzo della popolazione mondiale?

La serie, presentata il 13 Luglio al Comic-Con di San Diego, debutterà il prossimo 8 Agosto. Non chiedetevi in quale canale di Youtube trovarla perché, c’è da scommetterci, sarà lei a trovare voi.

Il tam tam pubblicitario è già partito: trailer, teaser e migliaia di fan su Facebook già impegnati nel countdown. Non è un caso che una serie futuristica stia disegnando il futuro della televisione. Youtube promette scintille ma, dietro di se, lascerà una scia di morti e feriti. Ditelo ad Mtv…

Guardate il trailer qui.

About Simone Rausi

Quando nacque a Catania nel 1986, Pippo Baudo urlò “Fantastico!”. Già, la settima edizione era in onda su Raiuno in quel momento. Ha divorato decenni di fiction e programmi tv prima di laurearsi in Scienze della comunicazione. Ha fatto lo speaker, il giornalista, il blogger e attualmente è copywriter presso un’agenzia di pubblicità (ma sua nonna dice in giro che fa il copriwater). Ha scritto un romanzo sui carciofi ma non ne mangia uno da anni. Lo trovate su tutti i social network del mondo… o davanti qualche schermo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *