Calcioscommesse. Enrico Mentana difende Conte: “Contro di lui accuse infondate”

By on agosto 3, 2012

text-align: justify”>Enrico Mentana difende Antonio Conte: "Accuse infondate"

Enrico Mentana è un interista sfegatato e questo è fuori di dubbio: forse anche chi non lo sapeva lo avrà intuito ieri sera, quando a conclusione del Tg La7 ha annunciato con gli occhi che gli sorridevano l’imminente diretta della partita Hajduk Spalato-Inter, valida per il terzo turno di qualificazione dell’Europa League, commentata dallo storico monumento del calcio in tv Bruno Pizzul (a proposito, il match ha premiato la rete, facendo registrare il 6,31% di share media e più di 1,2 milioni di telespettatori, con picchi di 1,5 milioni nel secondo tempo). Ma se si tratta di inchieste giudiziarie, anche se per ora solo nell’ambito della giustizia sportiva, Mentana ci tiene a dimostrare grande imparzialità nel giudicare fatti e responsabilità anche in casa degli avversari. E quelli in questione sono i grandi rivali juventini, finiti nella bufera del calcioscommesse.

Ai microfoni di RDS, con cui Mentana collabora da anni con la rubrica “I cento secondi” in cui commenta in meno di un minuto e mezzo uno dei fatti della giornata, ha voluto dire la sua sulla vicenda che vede protagonista il tecnico della Juventus Antonio Conte. Coinvolto nell’inchiesta sul calcioscommesse per una presunta combine ai tempi in cui allenava il Siena, proprio in questi giorni la giustizia sportiva deciderà il suo futuro prossimo: Conte aveva presentato, su consiglio dei suoi legali, una richiesta di patteggiamento per evitare le lungaggini burocratiche e il rischio di una condanna per omessa denuncia, ma non gli è andata bene perchè l’istanza è stata subito respinta. Poi, oltre il danno, anche la beffa: Conte andrà a giudizio e il procuratore federale Stefano Palazzi ha chiesto per lui un anno e tre mesi di squalifica. Mentana ne aveva già dato notizia con un dettagliato servizio nel Tg delle venti in onda ieri sera, ma ha espresso solo oggi la sua opinione sul coinvolgimento del tecnico della Juventus, prendendo apertamente le sue difese. (Dopo il salto, le dichiarazioni di Mentana su Antonio Conte, ndr).

antonio-conte-leonardo-bonucci

“Sapete che non sono juventino – ha esordito Enrico Mentana a RDS, prima di lanciarsi in una difesa a spada tratta del tecnico bianconeroHo letto le carte del processo e non c’è un’accusa contro Conte che stia in piedi. Il procuratore dovrebbe assolverlo insieme al suo vice, Palazzi dovrebbe individuare i veri colpevoli e ridare alla Juventus e al suo tecnico la tranquillità giusta, nonché credibilità al calcio italiano. Intanto le polemiche in casa Juventus sulle decisioni della giustizia sportiva non sono destinate a fermarsi: il procuratore federale ha chiesto sanzioni importanti anche per gli altri juventini coinvolti: tre anni e sei mesi di squalifica per il difensore della Nazionale Leonardo Bonucci, un anno per il centrocampista Simone Pepe, deferiti entrambi in relazione al match Udinese-Bari del maggio 2010. Per i campioni d’Italia in carica si prospetta una stagione da dimenticare.

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *