Geppi Cucciari attrice al cinema con Alessandro Preziosi e Stefano Accorsi

By on agosto 29, 2012

ttp://www.lanostratv.it/personaggi-tv/geppi-cucciari-attrice-al-cinema-con-alessandro-preziosi-e-stefano-accorsi/attachment/foto-geppi-cucciari-4/” rel=”attachment wp-att-119455″>

Non è solo la comica più amata della tv: Geppi Cucciari è pronta al grande salto, quallo che la vedrà protagonista anche al cinema. In attesa di tornare in onda con il suo G’Day, dal prossimo 10 settembre su La7 (qui i video dei divertenti promo del programma), l’attrice sarda si sta cimentando davanti alla macchina da presa. Non è la prima volta per lei, che ha già all’attivo qualche piccolo ruolo, come nella commedia Grande grosso e Verdone, ma al momento è impegnata contemporaneamente su due set piuttosto interessanti. Il primo è quello di Passione sinistra, diretto da Marco Ponti (già apprezzato regista di Santa Maradona), liberamente tratto dal romanzo quasi omonimo di Chiara Gamberale. Protagonisti di questa commedia che gira intorno all’amore e agli ideali sono Alessandro Preziosi, che ha fatto notizia durante le riprese per una una sexy doccia girata per strada, e Valentina Lodovini (già volto di Benvenuti al Sud e del sequel Benvenuti al Nord), in un cast che vede impegnati, oltre a Geppi Cucciari, anche Vinicio Marchioni ed Eva Riccobono.

L’altro set che vede protagonista la lanciatissima Geppi è quello di Terza categoria, opera prima di Paolo Zucca, conterraneo dell’attrice e già autore del corto L’arbitro, premiato nel 2008 con un David di Donatello. Il film è la storia di un arbitro della Champion’s League, interpretato da Stefano Accorsi, retrocesso per punizione alla terza categoria sarda: ad Oristano sarà catapultato in un mondo di avventure farsesche che ruotano intorno al pallone. In un cast tutto maschile (ci sono anche Alessio Di Clemente, Francesco Pannofino, Marco Messeri), la Cucciari è l’unico volto femminile del progetto, che per lei arriva a coronamento di una stagione di grandi, e forse anche inaspettati, successi (non a caso è stata premiata al 52º Premio regia televisiva 2012 come miglior personaggio televisivo femminile): “Ho avuto un anno ottimo. La 7, Sanremo, il ritorno al cinema e adesso questa offerta straordinaria: una pellicola in bianco e nero che è la mia passione, girata in Sardegna, una terra da cui, ogni volta, mi allontano con uno strappo al cuore, più forte se parto con la nave, meno se prendo l’aereo”. 

foto-geppi-cucciari

E’ il film che avrei voluto vedere da spettatrice ha dichiarato Geppi Cucciari ovvio che ho accettato senza esitazioni“. Entusiasta del suo ruolo, l’attrice ha spiegato a La Stampa perché tiene molto al suo personaggio: “Faccio una donna che sarei potuta diventare se non mi fossi trasferita a Milano per recitare. Mi spengo nel negozietto di famiglia accanto a un padre vedovo e pure cieco, ma coltivo dentro di me ancora capricci e determinazione“. Un velo di malinconia che ci svelerà una Cucciari diversa da quella sempre pungente, al limite del sarcasmo, che siamo abituati a vedere su La7. Sul successo del film non si sbilancia, ma quel che è certo è che Geppi parla già da consumata star del cinema, con l’unica certezza che l’occasione di partecipare ad un bel ritratto della sua Sardegna non poteva perderla: “Noi attori giriamo pezzi di pellicola, il risultato lo vediamo alla fine. Ma non importa. Comunque vada, dovevo esserci“.

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *