L’ultima interpretazione di Whitney Houston: esce oggi in USA “Sparkle”, film sulla storia delle Supremes

By on agosto 17, 2012
foto sparkle whitney houston

text-align: center”>foto sparkle whitney houston

L’11 febbraio scorso se ne è andata una delle voci più belle della musica internazionale. Stroncata da un mixage di farmaci e alcool in una camera dell’hotel Beverly Hilton di Los Angeles, Whitney Houston a soli 48 anni ha lasciato un’eredità musicale assai difficile da colmare. Oggi, a distanza di sei mesi, esce nelle sale cinematografiche americane e argentine il suo ultimo film Sparkle, remake della pellicola musicale del 1976 nella quale si racconta la storia di una madre alle prese con le sue tre figlie che vogliono sfondare nel mondo della musica. Si tratta della vera storia del gruppo musicale femminile Supremescomposto da Diana Ross, Mary Wilson e Florence Ballard – che raggiunse il successo negli anni Sessanta e fu attivo fino alla fine degli anni Settanta. La casa di produzione Sony ha deciso di affidare la regia al californiano Salim Akil e ha annunciato che già molto prima della scomparsa di Whitney Houston si era deciso di far uscire il film a fine estate. Ora più che mai hanno mantenuto fede alla programmazione stabilita.

foto-whitney-houston-in-sparkle

Sparkle, oltretutto, sarebbe dovuto essere il film della “rinascita” di Whitney, che negli ultimi anni aveva subìto un grave appannaggio artistico dovuto soprattutto alla sua immagine danneggiata dalle storie di droga e violenza. Ricoverata più volte nelle cliniche specializzate, The Voiceil suo soprannomenon era mai riuscita davvero a smettere e sicuramente il matrimonio con il cantante e produttore Bobby Brown è stato la sua rovina . Il grande successo di The bodyguard nel 1992, la cui colonna sonora interpretata tra gli altri proprio dalla Houston (chi non ricorda I will always love you) ha venduto oltre 42 milioni di copie nel mondo (qualcuno azzarda addirittura 46 milioni), ha segnato il culmine della carriera della cantante che non è mai più riuscita a raggiungere quei numeri. Questo ritorno al grande schermo era una recondita speranza di poter essere di nuovo grande, dopo le delusioni di vendita dei suoi ultimi album. Oggi Whitney Houston è di nuovo sugli schermi e Sparkle è un piccolo omaggio a una grande artista.

About Luca Mastroianni

E' nato a Roma ed è un giornalista pubblicista. Ha lavorato presso Legambiente e il Ministero dell'Ambiente, collaborando con agenzie e uffici stampa e occupandosi di attualità, diritti e corsi di giornalismo. Oltre alla scrittura ha grande passione per il calcio, il tennis e la musica. Della televisione ama soprattutto le serie tv degli anni Ottanta e Novanta: da Twin Peaks a La Tata, da C.S.I. a Friends, da I Griffin a Sex & the city.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *