Milly Carlucci: “Ballando con le Stelle tornerà nell’ autunno 2013”

By on agosto 22, 2012
Foto di Milly Carlucci a Ballando con le stelle

text-align: justify”>Foto di Milly Carlucci a Ballando con le stelleMilly Carlucci torna a parlare del suo Ballando con le stelle, il programma alla quale è più legata e al quale non vuole proprio rinunciare. La conduttrice ha dichiarato che lei e il suo team di autori sono già al lavoro per la nuova edizione e stanno già pensando a chi potranno essere i protagonisti. Ora ha rilasciato un’ intervista a Diva e Donna dove ha parlato proprio dei progetti del suo Ballando spiegando che però non tornerà subito: “Abbiamo deciso di sospendere. Non andremo in onda nè a ottobre nè a gennaio. Lo rifaremo forse in primavera o addirittura in autunno 2013“.

L’ obiettivo degli autori e della stessa conduttrice è quello di far riposare il format e il pubblico, in modo che al suo ritorno il programma possa avere di nuovo un grande successo proprio perché è mancato per un po’ dallo schermo. E’ la stessa tecnica che stanno utilizzando in casa Mediaset per il Grande Fratello che non tornerà prima dell’ autunno 2013. Milly poi ha raccontato i momenti più belli della trasmissione e i concorrenti che sono stati piùbravi, lei ne ricorda uno su tutti, quando Diego Armando Maradona: “La sregolatezza fatta persona, un genio strepitoso. Sa fare tutto, canta, balla, è un asso dell’intrattenimento“. Il ‘peggiore‘ di tutti gli anni è stato Fabrizio Frizzi che come spiega la conduttrice ha cercato in tutti i modi di diventare un ballerino, ma proprio non ci è riuscito. Il conduttore non sentiva la musica e non aveva senso del ritmo.

maradona-ballando-con-le-stelle

Spiega, invece, che ricorda anche Irene Pivetti perché è stata uno dei pochi casi in cui non aveva feeling con il partner, la Pivetti ha sofferto molto e non amava farsi toccare. Poi torna a parlare del caso Baila che ha infiammato la scorsa stagione, alla domanda se le avesse dato fastidio Barbara D’ urso spiega: “Non lei ma l’idea in sè del plagio. Lei ha difeso con le unghie e con i denti la sua cosa, io sono caratterialmente diversa e probabilmente non l’avrei nemmeno iniziata. Però, se la inizi, è giusto andare fino in fondo“. Sul flop di 24 mila voci spiega che non le sono stati dati i mezzi giusti per poter avere successo con quel programma, mandato in onda tra l’ altro in un periodo(quello natalizio, ndr) in cui a comandare la tv sono i bambini in cerca di cartoni animati.

About Matteo Pagano

Nato a Casarano (Lecce) nel 1990, è il più giovane tra i Redattori. Frequenta nel Salento la Facoltà di Scienze della Comunicazione, si definisce socievole, ironico e simpatico. Non ha peli sulla lingua, non sopporta l'ipocrisia, ama scrivere ed ascoltare musica. La sua passione è esplosa al Liceo quando gestiva un giornalino di classe. Ha collaborato con giornali online di universitari e il suo rapporto con la tv è di amore-odio.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *