Mtv Music Awards: nomination e performance dei One Direction. I fan di Lady Gaga rivoltano Twitter

By on agosto 1, 2012
i favoriti Rihanna, Drake e la Perry

text-align: justify”>i favoriti Rihanna, Drake e la PerryÈ consuetudine ormai. Finita l’estate, quando si cominciano a rispolverare diari e quaderni, arrivano puntuali come le tasse gli Mtv Video Music Awards. Anche quest’anno, l’appuntamento fissato per il 6 Settembre, è allo Staples Centre di Los Angeles e in diretta su tutti gli Mtv del globo. Pochissime le informazioni riguardanti le dinamiche dello show, gli hosting e le performances. Sembra certa la presenza sul palco degli One Direction, di Alicia Keys (yu-uh!) e di Rihanna, regina annunciata della manifestazione.

Le nomination rivelate qualche ora fa parlano chiaro. La Princess of China (ma non era di Barbados?) è pronta a sbancare tutto. Già ipotecate le categorie più prestigiose: Video of the year (due volte con “We Found Love” e “Take care” feat Drake), Best Female Video, Best Coreography, Best Visual Effect e Best Pop video. Dopo di lei, con quattro nomination a testa, c’è la rivalona Katy Perry.

Nelle altre categorie spiccano i Maroon5 (Payphone), Fun (We are young) e Justin Bieber per Best Pop. Le previsioni danno vincenti Carly Ray Jepsen col tormentone “Call me maybe” per Best New Artist, Bieber o Usher per il video maschile, Nicki Minaj per quello femminile, i Linkin Park per Best Rock e Kanye West per l’hip hop.

mtv-vma-2012

Bene, grandi nomi è vero. Rihanna e Katy Perry sono le primedonne in lotta, questo perché sono del tutto assenti le grandi regine della musica pop: da Madonna a Britney Spears, passando per il clamoroso outside di Lady Gaga. Come si tira avanti una serata senza Gaga? Si chiedono i fan che, infuriati, hanno letteralmente mobilitato Twitter. Le conversazioni (per lo più imprecazioni e insulti allo staff) hanno fatto raggiungere al topic VMA without Gaga is nothing lo stato di trend topic.

Ora, per quanto sia valida la Germanotta, con quali video doveva essere candidata dato che la sua produzione è stata pressochè nulla? E ditelo a quei rivoluzionari del cinguettio…

About Simone Rausi

Quando nacque a Catania nel 1986, Pippo Baudo urlò “Fantastico!”. Già, la settima edizione era in onda su Raiuno in quel momento. Ha divorato decenni di fiction e programmi tv prima di laurearsi in Scienze della comunicazione. Ha fatto lo speaker, il giornalista, il blogger e attualmente è copywriter presso un’agenzia di pubblicità (ma sua nonna dice in giro che fa il copriwater). Ha scritto un romanzo sui carciofi ma non ne mangia uno da anni. Lo trovate su tutti i social network del mondo… o davanti qualche schermo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *