Rosanna Cancellieri choc: “All’Isola dei Famosi era tutto stabilito dall’inizio”

By on agosto 6, 2012
Isola dei Famosi, i dubbi della Cancellieri

text-align: justify”>Isola dei Famosi, i dubbi della CancellieriL’Isola dei Famosi è un gioco “falsato” in partenza? Il dubbio, da sempre coltivato dai “nemici” dei reality di ogni specie, è stato rilanciato a sorpresa da Rosanna Cancellieri, giornalista Rai di lungo corso ed ex concorrente dello show nell’edizione del 2004. Teatro della “scottante” rivelazione, lo studio di Cominciamo Bene, su Rai Tre, dove la Cancellieri in veste di ospite si è tolta qualche sassolino dalla scarpa, grazie anche al particolare clima di confidenza instaurato con gli altri interlocutori. “Vi siete mai chiesti perché all’Isola cambiano i personaggi ma le dinamiche restano le stesse? Arrivano degli input, affinchè le cose vadano in una certa maniera”, attacca la cronista del Tg3, decisa a ribaltare i dogmi televisivi sullo spettacolo dei reality show, come del resto prima di lei altre “gole profonde” della tv avevano in parte già fatto. Rosanna Cancellieri prese parte all’Isola dei Famosi 2, quando ancora “il reality era fresco”, ma i giochi erano tutti fatti da tempo, essendo “nei patti” il ritorno a casa dopo due settimane, insomma niente a che vedere con la “dura legge del gioco”.

rosanna-cancellieri-giornalista-rai

Quell’anno, continua la Cancellieri rincarando la dose sulle scelte degli autori di Rai Due, c’erano Kabir Bedi e Totò Schillaci ai quali ho fatto bellissime interviste, che nessuno ha mai sentito, perché si era convinti che non interessassero”. Parole come pietre sullo staff del programma, tanto pesanti da far scattare la difesa d’ufficio di Carlo Freccero, ex direttore di rete e grande conoscitore dei meccanismi televisivi più reconditi: “Queste cose, per contratto, non le puoi dire, l’insolita bacchettata riservata alla “naufraga pentita” dall’esperto autore Rai, non certo un “ultrà” delle ultime gestioni della tv pubblica ed in generale del sistema radiotelevisivo italiano.

Resta il fatto, però, che le stoccate all’Isola dei Famosi sono andate a segno “in contropiede”, per di più su iniziativa di un volto noto del servizio pubblico, una fonte autorevole e di per sé non tacciabile di inattendibilità o faziosità anti-Rai. L’Isola rappresenta un punto fermo per Viale Mazzini, grazie ai lusinghieri risultati in termini di ascolti conseguiti in oltre 8 anni di vita del reality show targato Rai. L’altra convitata di pietra al dibattito di Rai Tre, sede dello sfogo della Cancellieri, è Simona Ventura, ormai lontana dalla sua creatura prediletta (L’Isola porta il suo timbro dalla nascita) ma tirata in ballo direttamente nel j’accuse della giornalista: “Il giocattolo non si può rompere. Quando ho provato a farlo, per poco non litigavamo. La televisione funziona così, ragazzi!”. Chi reagirà per primo a queste “bombe” lanciate contro il reality?

About Marco Franco

Il giornalismo come "cane da guardia" della democrazia, scrivere per diffondere idee e creare coscienza: queste sono le stelle polari che lo guidano. Studi classici, laurea in Giurisprudenza in arrivo, Marco non ha mai smesso di coltivare i suoi interessi, primo tra tutti la lettura. Libri, riviste e tanti quotidiani sempre al suo fianco, in una continua ricerca delle "verità scomode". Idealista, spesso "controcorrente" e attivo nel volontariato, ama la politica e l'informazione di antica scuola. Riccardo Iacona e Milena Gabanelli i punti di riferimento, per coraggio e professionalità dimostrati sul campo. Esperienza come web writer su diverse piattaforme e come redattore in bollettini d'informazione politica locale. Natura, sport e la musica rock le altre passioni, anzi il carburante per andare avanti!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *