Anticipazioni I Cesaroni 5: ecco cosa accadrà nella prima puntata

By on

text-align: center”>I Cesaroni 5: si parte

Ci siamo, I Cesaroni stanno per iniziare. Mancano poche ore al debutto della quinta stagione dell’amatissima serie di Canale 5. Negli ultimi mesi vi abbiamo aggiornato sulle novità e sulle dichiarazione dei protagonisti, ultime in ordine di tempo quelle di Claudio Amendola che ha parlato delle tensioni sul set. Le novità sono tante. Partiamo dal formato. Si torna al passato con 26 episodi da 50 minuti e 3 episodi speciali da 100 minuti ambientati rispettivamente nell’antica Roma, in Sicilia e Milano. Il tutto per quindici venerdì consecutivi e con una sfida non semplice contro Carlo Conti e il suo Tale e Quale Show.  Il ritorno di Elena Sofia Ricci coinciderà anche con l’abbandono del personaggio di Eva interpretato da Alessandra Mastronardi che lascerà la serie nei primi episodi, anche se potrebbe trattarsi di un arrivederci e non di un addio. Abbandoneranno la serie anche Barbara Tabita(Olga di Stefano), Ludovico Fremont(Walter Masetti) e Roberta Scardola(Carlotta Alberti). Un ruolo centrale, anche in questa serie, al trio formato da Claudio Amendola, Antonella Fassari e Max Tortora. Al trio si aggiungerà Enrico Brignano(Flavio), la sua presenza è prevista per una sola puntata ma se il suo ruolo dovesse convincere potrebbe ritornare in maniera permanente nella sesta serie. Cosa vedremo nella prima puntata? Scoprilo dopo il salto.

alessandro-tersigni

Nel primo episodio dal titolo L’arte di amare ritroviamo Lucia(Elena Sofia Ricci) che, tornata a Roma per curare una mostra, incontra il suo ex marito Giulio (Claudio Amendola), appena tornato in città dopo aver trascorso le vacanze estive in Sardegna insieme a Mimmo (Federico Russo). Come al solito Ezio (Max Tortora) capisce fischi per fiaschi e si convince che Lucia sia in realtà tornata a Roma perché vuole riconquistare Giulio. Da qui partiranno gli equivoci che ormai conosciamo bene quando si tratta dei Cesaroni e Masetti: Ezio infatti convincerà della cosa anche Cesare (Antonello Fassari), e i due organizzeranno uno dei loro soliti piani per far riavvicinare i due. Ci riusciranno? Nel secondo episodio dal titolo A folle velocità  ritroviamo ancora una volta Ezio alle prese con i suoi soliti disastri. L’uomo infatti decide di ributtarsi nella sua vecchia attività, quella di meccanico, e vuole comprare l’officina del figlio Walter (Ludovico Fremont), ormai partito per girare il mondo con un team internazionale di motociclismo. Le cose però si complicano quando una banda di motociclisti si mette di traverso per impedire a Ezio di realizzare il suo sogno. Dalle vacanze estive tornano anche Rudi (Niccolò Centioni) e Marco (Matteo Branciamore). Il primo è convinto di aver dimenticato Miriam (Laura Adriani) e le pene da amore, ma sarà davvero così? Il secondo cerca invece di spiegare al padre il difficile rapporto che ormai lo lega a Eva(Alessandra Mastronardi). Intanto per Ezio quello dell’officina non è l’unico problema, perché Stefania(Elda Alvigini), vuole prendere in affidamento un ragazzo difficile, Diego Bucci (Beniamino Marcone), che ha seri problemi familiari che si ripercuotono sul suo rendimento scolastico. Diego è un ragazzo molto problematico, ma il vero problema, per il momento, è che Ezio non vuole in casa un sostituto di Walter. L’appuntamento è per le 21.10 su Canale 5.

About Giuseppe Candela

Nato a Nocera Inferiore(Sa) si è laureato in Scienze della Comunicazione con una tesi sulla comunicazione politica dal titolo “Pop o Papi? Vizi privati e pubbliche virtù. L’assenza-essenza dei media”. Si sta specializzando nell’ambito televisivo. Appassionato di calcio, di politica e soprattutto del piccolo schermo, ha collaborato e collabora con tv e giornali locali. Da settembre 2009 è opinionista a “Domenica in L’Arena” su Raiuno. Ha scritto e condotto eventi che hanno avuto risonanza nazionale. Guarda con occhio critico la televisione senza nessun pregiudizio.
Articolo aggiornato il

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *