Chi l’ha Visto, è caccia al pirata della strada che ha ucciso Alessia Calvani

By on settembre 13, 2012
Sciarelli a Chi l'ha Visto

text-align: justify”>Sciarelli a Chi l'ha VistoVecchi e nuovi casi, spesso di difficile soluzione, hanno reso subito intenso il lavoro di Federica Sciarelli e della redazione di Chi l’ha visto, alle prese con richieste d’aiuto, segnalazioni e testimonianze dopo oltre 2 mesi di pausa estiva. Non si è perso il filo dei complessi “gialli” della cronaca più o meno recente, ancora lontani da un’accettabile verità giudiziaria ma costantemente seguiti da informazione ed opinione pubblica nazionale. Le modeste speranze residue di trovare in vita Roberta Ragusa si stanno infrangendo contro un’interminabile serie di indizi negativi, o meglio contro la mancanza di riscontri in grado di alimentare ipotesi diverse dal tragico epilogo sul quale lavorano da mesi gli inquirenti.

A tutt’oggi, mentre si cerca con l’ausilio di unità cinofile specializzate il corpo della donna nell’area adiacente all’abitazione di San Giuliano Terme, è Antonio Logli (marito di Roberta) l’unico indagato per omicidio colposo, con buone possibilità che si stringa il cerchio attorno ad una figura apparsa da subito decisamente sospetta. In mancanza di concreti elementi di prova, i magistrati pisani hanno dovuto muoversi in quasi totale autonomia mettendo assieme a poco alla volta le tessere di un mosaico ormai vicino al completamento, con scarsi margini per colpi di scena improvvisi.

chi-l-ha-visto-rai-2012

Sono tante le famiglie colpite dal dramma della scomparsa di un proprio componente, ma in alcuni casi soltanto la ricerca di verità e giustizia può aiutare a sconfiggere o quantomeno attenuare il dolore: per fare luce sulla morte della giovanissima Alessia Calvani occorrerà tutto l’impegno possibile degli investigatori e dei cittadini chiamati a testimoniare, come richiesto accoratamente dal padre e dal fratello della quindicenne di Latina uccisa da un pirata della strada nella notte del 2 Settembre. Anche stavolta è toccato a Federica Sciarelli lanciare un appello per la collaborazione di chiunque possa dare un contributo alle indagini, nella speranza che si arrivi in tempi rapidi all’arresto o alla costituzione del responsabile.

Uno spiraglio concreto sembra esserci per il piccolo Lorenzo Schisano (bimbo di 18 mesi), portato via dalla madre in seguito ad aspri dissidi col marito: le delicate condizioni psicologiche della giovane donna, già protagonista di violenti raptus ai danni del proprio compagno e forse anche del bambino, hanno imposto la massima attenzione nelle ricerche, fortunatamente supportate da diverse segnalazioni (anche in diretta nel corso della trasmissione) di cittadini dei comuni vicini. Almeno per Lorenzo, la speranza di un epilogo positivo si è rafforzata col passare delle ore, nonostante le preoccupanti premesse.

About Marco Franco

Il giornalismo come "cane da guardia" della democrazia, scrivere per diffondere idee e creare coscienza: queste sono le stelle polari che lo guidano. Studi classici, laurea in Giurisprudenza in arrivo, Marco non ha mai smesso di coltivare i suoi interessi, primo tra tutti la lettura. Libri, riviste e tanti quotidiani sempre al suo fianco, in una continua ricerca delle "verità scomode". Idealista, spesso "controcorrente" e attivo nel volontariato, ama la politica e l'informazione di antica scuola. Riccardo Iacona e Milena Gabanelli i punti di riferimento, per coraggio e professionalità dimostrati sul campo. Esperienza come web writer su diverse piattaforme e come redattore in bollettini d'informazione politica locale. Natura, sport e la musica rock le altre passioni, anzi il carburante per andare avanti!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *