Denuncia shock di Favia a Piazzapulita (video): “Nel M5S non c’è democrazia, comanda Casaleggio”

By on settembre 7, 2012

text-align: center”>Favia shock su Casaleggio a Piazzapulita

A Piazzapulita va in scena l’analisi del fenomeno Grillo: nonostante i diktat del comico impongano agli esponenti del Movimento 5 Stelle di non parlare in tv e di non farsi ospitare nei talk show, il programma di Corrado Formigli ha proposto ieri un viaggio tra le luci ed ombre del progetto politico che, stando ai sondaggi, potrebbe ottenere il 15-20% dei voti alle prossime elezioni nazionali. Un ritratto che parte dal Grillo comico dei primi anni 2000 non ancora prestato alla politica, quando riscuoteva simpatie diffuse nonostante fosse ecluso dalla Rai e da tutte le tv. Poi c’è il Grillo dei primi Vaffaday e dei referendum antiCasta nel 2007, quando ancora la sinistra guardava con interesse al suo blog e alle piazze che riusciva a mobilitare. Infine il Grillo leader del Movimento 5 Stelle, protagonista di quella campagna elettorale per le scorse amministrative che si è risolta in un successo, con migliaia di consiglieri e quattro sindaci eletti negli enti locali. Ma cos’è davvero il  Movimento 5 Stelle: il più riuscito progetto di democrazia dal basso mai sperimentato in Italia, o un comitato economico-politico fondato su un controllo accentratore paragonabile a quello dei partiti tradizionali?

Piazzapulita si pone il problema della democrazia interna ai 5 Stelle e compie un viaggio tra i grandi espulsi del partito. Primo fra tutti, Valentino Tavolazzi, consigliere comunale di Ferrara costretto a dimettersi con l’accusa di voler dare una svolta partitica al Movimento. Dietro la sua cacciata è sempre stata evocata l’ombra di Gianroberto Casaleggio, guru della comunicazione e cofondatore del blog di Grillo e del suo progetto politico. Stratega del marketing e grande conoscitore della politica nazionale e delle sue dinamiche, Casaleggio è dipinto da molti come la “mente occulta” del Movimento, colui che decide programmi, contenuti della comunicazione, candidati e parole chiave della battaglia politica del Movimento. Insomma, un dominus con uno strapotere tale da soverchiare lo stesso Grillo. E a denunciare il controllo totale del Movimento da parte di questo misterioso personaggio è Giovanni Favia, che ingenuamente si lascia andare ad uno sfogo con l’inviato di Piazzapulita: credendo di non essere ripreso, il consigliere regionale emiliano descrive Casaleggio come padre-padrone in grado di manipolare Grillo e decidere per lui, diffondendo un clima persecutorio tra gli esponenti del Movimento. Una denuncia-shock che pone un problema serissimo di libertà e democrazia tra i grillini (dopo il salto il video con le dichiarazioni-shock di Favia).

Casaleggio ci prende per il culo tutti, da noi non c’è democrazia. Grillo e’ un istintivo, lo conosco bene, non sarebbe mai stato in grado di pianificare una cosa del genere“. Con queste parole durissime Giovanni Favia (già noto per essere finito nella polemica sulle ospitate tv a pagamento nelle emittenti locali emiliane) definisce Grillo e il suo guru come due accentratori, che gestiscono il movimento con un “sistema padronale” senza la minima apertura alla base. “Lui decide tutto da solodice favia di Casaleggio, dalle adesioni ai referendum, ai programmi, alle strategie di comunicazione, ai candidati  – (…) in rete non si può più parlare“. Uno strapotere nelle mani di un uomo “spietato e vendicativo“, che è la vera mente dell’operazione 5 stelle. Durante la puntata il direttore del Tg La7 Enrico Mentana riporta una sua telefonata con Favia in cui il consigliere si giustifica sostenendo di avere rilasciato quelle dichiarazioni subito dopo l’espulsione di Tavolazzi (nel maggio scorso), sull’onda del risentimento. Ma ormai la frittata è fatta e difficilmente  si potrà tornare indietro.

 

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *