Emmy Awards, trionfano Homeland e Modern Family. Ecco i vincitori e il resoconto dello show

By on settembre 24, 2012

text-align: justify”>Quando si parla di “Oscar della Tv” a noi italiani viene in mente Daniele Piombi, riesumato in quel di Sanremo per dare la solita statuetta a Striscia o alle Iene. All’ombra delle colline di Hollywood però, è tutta un’altra cosa, e gli oscar della tv fanno rima con red carpet, auditel mondiale e divi venuti dal cinema. Sono gli Emmy Awards, i riconoscimenti dati alle più belle, ed è il caso di dirlo, serie televisive andate in onda durante l’ultima stagione. La 64esima edizione si è svolta ieri al consueto Nokia Theatre di Los Angeles, ed è stata l’edizione di “Homeland” che, per la prima volta dopo 4 anni, ha fatto fuori “Mad Men” nel suo primato di miglior serie drammatica. Lo show, andato in ondain diretta su ABC, ha segnato il trionfo della apprezzatissima serie sul terrorismo. D’altronde, come era prevedibile dalle recensioni entusiaste di pubblico e critica, l’academy non ha avuto dubbi. Così Homeland si è portata a casa la statuetta per miglior serie drammatica. Ma ad essere premiati sono stati anche i protagonisti Claire Danes e Damian Lewis.

Andato in onda anche in Italia, la scorsa stagione sulle reti Fox di Sky, Homeland racconta il terrore psicologico post 11 Settembre. Un soldato rientra dopo una pericolosa missione in medio Oriente e viene risucchiato in un vortice di sospetti, spionaggi e presunte alleanze.

Pompato in maniera inverosimile dai media, Homeland ha prevedibilmente riscosso un notevole successo di ascolti.

Ma la protagonista della serata non è stata solo la serie con Damien Lewis. Ad uscirne vincitrice su tutti i fronti è stata anche “Modern Family“, spassosissima sitcom sulle famiglie allargate di oggi. Anche Modern Family è stata trasmessa in Italia su Sky, e in particolare su Fox Life, ricevendo apprezzamenti soprattutto sui canali social e dalle nicchie omosessuali. Nicchie neanche troppo, s’intende…

Modern Family ha vinto nella categoria commedia, in quella regia e ha visto vincitori pure i suoi attori (attore protagonista, attrice non protagonista  attore non protagonista).

A essere premiati anche “Due uomini e mezzo” e “American Horror Story” e, siccome di tv si parla, premi sono piovuti anche sugli show televisivi. Su tutti il riconoscimento a Tom Bergeron, conduttore di “Dancing with the star” (il nostro Ballando con le stelle). Ma la lista è lunga e noi ve la proponiamo di seguito:

homeland-vince

SERIE DRAMMATICA

HOMELAND, Showtime

SERIE COMICA

MODERN FAMILY, ABC

ATTORE PROTAGONISTA – DRAMA SERIES

DAMIAN LEWIS (Nicholas Brody) in “Homeland,” Showtime

ATTRICE PROTAGONISTA – DRAMA SERIES

CLAIRE DANES (Carrie Mathison) in “Homeland,” Showtime

ATTORE NON PROTAGONISTA – DRAMA SERIES

AARON PAUL (Jesse Pinkman) “Breaking Bad,” AMC

ATTRICE NON PROTAGONISTA – DRAMA SERIES

MAGGIE SMITH as Violet Crawley, Dowager Countess of Grantham in “Downton Abbey,” PBS

REGIA – DRAMA SERIES

TIM VAN PATTEN, regista, “Boardwalk Empire,” To The Lost, HBO

WRITING – DRAMA SERIES

ALEX GANSA, Written By HOWARD GORDON, Written By GIDEON RAFF, Written By, “Homeland”

Pilot, Showtime

ATTORE PROTAGONISTA – COMEDY SERIES

JON CRYER (Alan Harper) in “Two And A Half Men,” CBS

ATTORE NON PROTAGONISTA – COMEDY SERIES

ERIC STONESTREET (Cameron Tucker) in “Modern Family,” ABC

ATTRICE NON PROTAGONISTA – COMEDY SERIES

JULIE BOWEN (Claire Dunphy) in “Modern Family,” ABC

WRITING – COMEDY SERIES

LOUIS C.K., Written By, “Louie,” Pregnant, FX Networks

REGIA – COMEDY SERIES

STEVEN LEVITAN, regista, “Modern Family,” Baby On Board

ATTRICE PROTAGONISTA – COMEDY SERIES

JULIA LOUIS-DREYFUS as Selina Meyer in “Veep,” HBO

REALITY-COMPETITION PROGRAM

THE AMAZING RACE, CBS

HOST FOR A REALITY OR REALITY-COMPETITION PROGRAM

TOM BERGERON, Host of “Dancing With The Stars,” ABC

WRITING FOR A VARIETY SPECIAL

LOUIS C.K., Written By, “Louis C.K. Live At The Beacon Theatre,” FX Networks

DIRECTING FOR A VARIETY SPECIAL

Glenn Weiss, Director, “65th Annual Tony Awards,” CBS

VARIETY SERIES

THE DAILY SHOW WITH JON STEWART, Comedy Central

ATTRICE PROTAGONISTA IN MINISERIE O FILMTV

JULIANNE MOORE as Sarah Palin, “Game Change,” HBO

ATTORE PROTAGONISTA IN MINISERIE O FILMTV

KEVIN COSTNER as ‘Devil’ Anse Hatfield in “Hatfields & McCoys,” History

ATTRICE NON PROTAGONISTA IN MINISERIE O FILMTV

JESSICA LANGE (Constance Langdon), “American Horror Story,” FX Networks

ATTORE NON PROTAGONISTA IN MINISERIE O FILMTV

TOM BERENGER (Jim Vance) in “Hatfields & McCoys,” History

WRITING FOR A MINISERIE, FILMTV O SPECIALI DRAMMATICI

DANNY STRONG, Written By, “Game Change,” HBO

REGIA PER MINISERIE, FILMTV O SPECIALI DRAMMATIC

JAY ROACH, Director, “Game Change,” HBO

MINISERIE O FILMTV

GAME CHANGE, HBO

 

About Simone Rausi

Quando nacque a Catania nel 1986, Pippo Baudo urlò “Fantastico!”. Già, la settima edizione era in onda su Raiuno in quel momento. Ha divorato decenni di fiction e programmi tv prima di laurearsi in Scienze della comunicazione. Ha fatto lo speaker, il giornalista, il blogger e attualmente è copywriter presso un’agenzia di pubblicità (ma sua nonna dice in giro che fa il copriwater). Ha scritto un romanzo sui carciofi ma non ne mangia uno da anni. Lo trovate su tutti i social network del mondo… o davanti qualche schermo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *