I Cesaroni 5: il riassunto della prima puntata

By on settembre 14, 2012
Immagine-de-I-Cesaroni-5

text-align: center”>I Cesaroni 5: il riassunto della prima puntata

Si è appena conclusa la prima puntata della quinta serie de I Cesaroni. La fiction, prodotta da Publispei, è interpretata da Claudio Amendola(Giulio), Elena Sofia Ricci(Lucia), Antonello Fassari(Cesare), Max Tortora(Ezio), Elda Alvigini(Stefania), Matteo Branciamore(Marco), Nino Torresi(Maya), Federico Russo(Mimmo), Niccolò Centioni(Rudy), Beniamino Marcone(Diego), Alessandro Tersigni(Francesco) e molti altri. La serie per la gioia dei fan è tornata dopo mesi di assenza sugli schermi su Canale 5 con i primi due episodi dal titolo L’arte di amare e A folle velocità. La nuova edizione è caratterizzata da un addio, quello di Alessandra Mastronardi(Eva)  e da un ritorno quello di Elena Sofia Ricci(Lucia).

Ecco il riassunto della prima puntata:

Lucia è tornata a Roma per curare una mostra e incontra il suo ex marito Giulio, appena tornato in città dopo aver trascorso le vacanze estive in Sardegna insieme a Mimmo. Lucia non ha il cuore libero e non è occupato più da Giulio. Lucia ha un nuovo fidanzato: si chiama Fabrizio ed è esperto di arte. Non ha il coraggio di dirlo a Giulio e a complicare le cose ci si mette Ezio che capisce fischi per fiaschi.

Dopo aver saputo del ritorno dell’ex signora Cesaroni si convince che il suo ritorno sia un modo per  riconquistare Giulio. Mette allora in scena uno dei suoi piani realizzando un quadro e presentandolo con il sodale Cesare a Lucia dicendo che il quadro è stato realizzato da Giulio. Stranamente il quadro viene apprezzato e a causa di questo equivoco Giulio si convince di un interesse di Lucia che una volta a cena gli svela di avere un nuovo fidanzato. Intanto a casa Cesaroni arriva Maya. Una giovane principessa, stanca della rigidità della nonna, decide di vivere la vita di una ragazza alla pari. Dopo essere finita per caso in bottiglieria Maya finisce a casa Cesaroni dove insegnerà inglese a Mimmo e si occuperà, con scarso successo, delle faccende di casa. Maya incontra però Marco nel locale di Francesco, suo vecchio amico. Tra i due non scatta certo la simpatia. Marco decide di ritornare a casa e racconta al padre del suo rapporto in crisi con Eva, ormai innamorata di un altro uomo. Rudy tornato dalle vacanze è convinto di aver dimenticato Miriam, ma si accorge ben presto che non è così. Alice sta a guardare con non poca sofferenza dopo essersi innamorata di lui. Ezio stanco di condividere il lavoro con Barilon  vuole ributtarsi nella sua vecchia attività, quella di meccanico ma una banda di motociclisti si mette di traverso. Ma Ezio e i suoi riusciranno ad avere la meglio. Stefania vuole prendere in affidamento un ragazzo difficile, Diego Bucci, che ha seri problemi familiari che si ripercuotono sul suo rendimento scolastico. Diego, bocciato tre anni di seguito da Stefania, ha rubato anche la sua macchina. Diego è un ragazzo molto problematico, ma il vero problema, per il momento, è che Ezio non vuole in casa un sostituto di Walter.

About Giuseppe Candela

Nato a Nocera Inferiore(Sa) si è laureato in Scienze della Comunicazione con una tesi sulla comunicazione politica dal titolo “Pop o Papi? Vizi privati e pubbliche virtù. L’assenza-essenza dei media”. Si sta specializzando nell’ambito televisivo. Appassionato di calcio, di politica e soprattutto del piccolo schermo, ha collaborato e collabora con tv e giornali locali. Da settembre 2009 è opinionista a “Domenica in L’Arena” su Raiuno. Ha scritto e condotto eventi che hanno avuto risonanza nazionale. Guarda con occhio critico la televisione senza nessun pregiudizio.

4 Comments

  1. Rossella

    settembre 15, 2012 at 13:33

    Complimenti per il pezzo… rende proprio l’idea della puntata. Mi piace questo stile asettico perché è molto educato nei confronti di chi legge e mi ha messo in condizione di maturare un pensiero mio. Secondo me la critica si dovrebbe spogliare da troppo cinismo. Il cinismo funziona tra addetti ai lavori e mi sembra molto snob come punto di vista da proporre alla gente. Chi ti legge magari non coglie la tua buona fede e si sente autorizzato a sdoganare il cinismo nella lettura dei fatti di costume o di cronaca e nei rapporti interpersonali. Il fatto nudo e crudo mi basta, per tutto il resto ci sono le tavole rotonde e i dibattiti. Sono una telespettatrice mica un tecnico. Dammi la libertà di ragionare! Ancora complimenti… qualche volta ho seguito i suoi interventi all’Arena, le faccio un in bocca al lupo: veniamo dalla stessa provincia e un po’ di sano “campanilismo” non guasta!

  2. Giuseppe Candela

    settembre 15, 2012 at 13:49

    Rossella, ti ringrazio per i complimenti. Continua a leggerci, Giuseppe.

    • Rossella

      settembre 15, 2012 at 16:01

      La ringrazio, un caro saluto 🙂

  3. matteo

    settembre 29, 2012 at 17:10

    mi piaciono da morire i cesaroni

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *