Laura Torrisi è Carmela Di Venanzio ne “L’Onore e il Rispetto 3”

By on settembre 12, 2012

text-align: center”>Laura Torrisi in L'onore e il rispetto 3

Origini catanesi ma cresciuta a Firenze, Laura Torrisi è una delle protagoniste femminili de L’Onore e il Rispetto 3, che ha debuttato con un ottimo successo di pubblico (una media di cinque milioni di telespettatori e il 20% di share per la prima puntata). L’attrice è subentrata nella saga mafiosa a partire dalla seconda serie, nel ruolo di Carmela Di Venanzio e in questa terza stagione il suo personaggio diventerà sempre più centrale. Follemente innamorata del protagonista, Tonio Fortebracci (interpretato da Gabriel Garko), si ritrova ben presto a fare i conti con la realtà da cui proviene: a sconvolgerla è soprattutto l’omicidio di suo fratello Rodolfo (Vincent Spano) per mano proprio del suo Tonio. Così, nel tentativo di sfuggire allo scenario sanguinario che la circonda, Carmela abbandona la Sicilia e scappa in America: in questa terza serie, infatti, è sposata con uno dei padrini della mafia italo-americana Tom di Maggio (Eric Roberts), ma non resta lontana da Tonio troppo a lungo, poichè quest’ultimo entrerà in affari proprio con Di Maggio.

Per la bella Laura si tratta del primo ruolo importante in una serialità televisiva: finalista a Miss Italia nel 1998, la sua popolarità esplode solo nel 2006 con la partecipazione al Grande Fratello, esperienza di cui  la Torrisi non ama parlare (più di una volta è stata accusata di snobbare quel trampolino di lancio un po’ trash). Poi la grande occasione è arrivata con il cinema, grazie all’uomo che le ha cambiato la vita: protagonista della commedia Una moglie bellissima (nel cast figura anche Gabriel Garko nei panni di un paparazzo senza scrupoli), la Torrisi si innamora del regista Leonardo Pieraccioni, che la scelse nonostante fosse al suo debutto preferendola a tante attrici già affermate, come Bianca Guaccero e Manuela Arcuri. La critica ne apprezzò la naturalezza e poco dopo arrivò anche l’occasione de L’onore e il rispetto 2. Ma il suo fortunato esordio al cinema le ha regalato molto altro: la piccola Martina, figlia dell’attrice e di Leonardo Pieraccioni. Intervistata dal settimanale Ok Salute, la Torrisi ha recentemente raccontato per la prima volta un’esperienza drammatica che l’ha vista addirittura finire in coma.

foto-laura-torrisi

A causa di una diagnosi sbagliata, la Torrisi ha raccontato di aver rischiato la vita quando aveva solo nove mesi: “Secondo il pediatra si trattava di una banale allergia al latte (…) Me la sono vista brutta: sono addirittura finita in coma“. Un episodio di cui ha scoperto la causa, incredibilmente, solo nel 2009, quando le è stata diagnosticata la celiachia: “All’ospedale di Careggi, dove mi sono rivolta quattro anni fa, si sono meravigliati che nelle mie condizioni di celiaca al secondo stadio riuscissi a fare ancora una vita tutto sommato normale“. Da allora l’atrice ha rivoluzionato le sue abitudini alimentari e inevitabilmente anche quelle del suo compagno Leonardo Pieraccioni. Che intanto sembra perfettamente a suo agio nelle vesti di papà, entusiasta di quanto cresca in fretta la sua Martina: noto per la sua discrezione, il regista ha addirittura raccontato qualche episodio vissuto in casa con la piccola sulla sua pagina Facebook. Una bella rivoluzione per lui, che ha sempre tenuto accuratamente riservata la sua vita privata.

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *