“L’onore e il rispetto 3”: Giuliana De Sio racconta la sua Tripolina e la rinascita dopo la malattia

By on settembre 15, 2012
foto Giuliana De Sio l'onore e il rispetto 3

text-align: center”>foto Giuliana De Sio l'onore e il rispetto 3

La fiction L’onore e il rispetto – parte terza sta raccogliendo numerosi successi, specialmente grazie al cast scelto per interpretare la storia di mafia che i registi Luigi Parisi e Alessio Inturri hanno ambientato in una cruenta Sicilia di fine anni Cinquanta. In particolar modo si sono messi in evidenza il protagonista Gabriel Garko, amato dal pubblico femminile per il suo aspetto fisico e interprete di Tonio Fortebracci, e per Giuliana De Sio, attrice ormai consolidata che da anni sta sperimentando la televisione attraverso la fiction. Proprio quest’ultima, nei panni di Concetta Da Nicola detta Tripolina, si caratterizza per essere un personaggio assai complesso. Madre di cinque figli tutti chiamati con i nomi di personaggi mitologici dell’antica Grecia, Tripolina è una ex prostituta al servizio dei padrini mafiosi capeggiati da Gaetano Mancuso e acerrimi nemici di Tonio Fortebracci. E’ proprio lei che nella prima puntata organizza l’omicidio del nostro eroe, ma l’iniziativa non va a buon fine. Improvvisamente, però, il suo personaggio subisce una metamorfosi, a causa di un grave episodio di violenza: il cattivo Fortunato Di Venanzio uccide la figlia tanto amata di Tripolina, Venere, scatenando lo sconvolgimento più totale nella vita della donna e dando il via alla sua cruenta vendetta. Il primo a pagarne le conseguenze è proprio Fortunato, che viene ucciso alla fine della seconda puntata. Nella prossima puntata di L’onore e il rispetto – parte terza in onda il prossimo 18 settembre (qui le anticipazioni) la vendetta di Tripolina prosegue e la donna chiederà persino l’aiuto di Tonio.

Attrice versatile e di spessore, Giuliana De Sio affianca Gabriel Garko già per la terza volta in una fiction. Stavolta per calarsi nei panni della terribile Tripolina ha imparato il dialetto siciliano, caratterizzando il personaggio che risulta sicuramente tra i più riusciti della fiction. Per L’onore e il rispetto – parte terza si è anche dovuta trasformare fisicamente, ma tutto questo non ha fatto altro che darle un’immensa soddisfazione. Come lei stessa ha raccontato è la prima volta che si è trovata a interpretare un personaggio così violento e sanguinario. Tripolina parla solo in dialetto, è analfabeta, orgogliosa e presenta anche un tic. Stanca e distrutta dalla vita, delusa dalla giustizia in cui non crede, ha un’unica speranza, quella di realizzare un futuro migliore per sua figlia Venere. Ma il sogno viene infranto proprio dagli uomini per i quali lavora. Inizialmente Giuliana De Sio non voleva accettare questo ruolo proprio per la particolarità e la complessità del personaggio, ma poi ha accettato anche grazie alla perfetta creazione di Tripolina sul set. A volte, ha ammesso l’attrice, “gli altri attori non mi riconoscevano nemmeno”. La De Sio ha anche raccontato alcuni particolari delicati della sua vita: alla fine del 2011, infatti, le è stata diagnosticata una pleurite aggravata da embolia polmonare e trombosi venosa profonda alla gamba sinistra, che le ha messo in pericolo la sopravvivenza. Per fortuna tutto si è risolto al meglio e l’attrice, nonostante la sofferenza e il dolore, è riuscita a guardare positivamente avanti anche dopo questa brutta esperienza. “La malattia mi ha trasformata come donna e come attrice. Oggi sono una persona migliore. Ho imparato ad aver rispetto per la sofferenza degli altri. Ci sono persone che mi hanno voltato le spalle. Ma tante altre che mi hanno sostenuta”.

Giuliana è tornata alla grande ne L’onore e il rispetto – parte terza, e il suo personaggio ci riserva ancora tante sorprese.

About Luca Mastroianni

E' nato a Roma ed è un giornalista pubblicista. Ha lavorato presso Legambiente e il Ministero dell'Ambiente, collaborando con agenzie e uffici stampa e occupandosi di attualità, diritti e corsi di giornalismo. Oltre alla scrittura ha grande passione per il calcio, il tennis e la musica. Della televisione ama soprattutto le serie tv degli anni Ottanta e Novanta: da Twin Peaks a La Tata, da C.S.I. a Friends, da I Griffin a Sex & the city.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *