“L’onore e il rispetto 3”: il riassunto della seconda puntata

By on settembre 13, 2012
foto fiction l'onore e il rispetto 3

text-align: center”>foto fiction l'onore e il rispetto 3

E’ andata in onda ieri sera su Canale 5 la seconda puntata della terza stagione de L’onore e il rispetto, la fiction diretta da Luigi Parisi e Alessio Inturri e interpretata da Gabriel Garko (Tonio Fortebracci)Cosima Coppola (Melina Bastianelli)Laura Torrisi (Carmela Di Venanzio)Alessandra Martines (Francesca De Santis)Gabriele Rossi (Fortunato Di Venanzio)Giuliana De Sio (Concetta Da Nicola detta Tripolina)Ray Lovelock (Everaldo De Nisi)Francesco Testi (commissario Renè Rolla)Federico Maria Galante (Paride)Giulio Forges Davanzati (Giasone)Valerio Morigi (Ettore)Francesco Fiumarella (capo squadra della polizia)Eric Roberts (Tom Di Maggio)Martina Pinto (Fabiola)Cristiano Pasca (Ricky) Jack Vanore (mafioso). Questo episodio ha conquistato 5.710.000 telespettatori per uno share del 24,46%.

Ecco il riassunto della seconda puntata (qui invece il riassunto della prima):

Francesca cede e decide di condividere il fascicolo della polizia inerente Saro Ferlito detto U burattinaio e gli altri mafiosi con Tonio. Poi si reca dal vecchio boss che è stato offeso dalla nuova guardia e gli chiede di fargli da garante per incontrare gli americani, convincendolo che può dare aiuto al nipote con il traffico della droga. Non solo, ora i due uomini hanno nemici comuni e questa alleanza può essere positiva.

una-scena-de-l-onore-e-il-rispetto

Carmela è incinta e una volta tornata in convento si confida con Don Raffaele. Il procuratore cerca di convincere Francesca che Tonio è inaffidabile, mentre lei ripone fiducia sulla sua collaborazione. La donna ha ora due settimane di tempo per portare Tonio a testimoniare, altrimenti verrà emesso un mandato di cattura. Tripolina è alla ricerca di sua figlia Venere, ancora non sa che Fortunato l’ha uccisa. Tonio intanto vola a New York e conosce il nipote di U burattinaio, Billy, con il quale stringe un accordo per trafficare droga dalla Sicilia agli Stati Uniti. Ma per fare l’accordo serve anche l’approvazione dell’altro socio, Tom di Maggio. Carmela confessa a Fortunato di essere incinta, e lui decide di farla abortire. Viene ritrovata Venere, Tripolina è completamente distrutta dal dolore. La figlia di Tonio, Antonia, si sente abbandonata e sola in collegio e quando Francesca la va a trovare scappa via. Tonio, intanto, riceve la visita della donna di Billy, la quale gli svela che i boss americani, una volta che lui gli ha procurato la droga, lo elimineranno. Intanto in Sicilia Fortunato viene messo alle corde dai mafiosi in merito alla morte di Venere, fatta passare oltretutto per un suicidio.

Lui inizialmente nega, ma poi racconta che anche i loro figli sono coinvolti nella violenza sulla ragazza. Tonio intanto cerca di farsi benvolere da Di Maggio, ma il compito è più difficile del previsto. Alla fine però, stringe un patto di sangue con i boss. Francesca scopre che Venere non si è uccisa, e lo riferisce a Tripolina, che ha già intuito chi è il colpevole. Fortunato, assieme agli altri figli dei boss, aggredisce il giudice che rimane lievemente ferita. Poi tenta di far abortire Carmela, ma l’intervento di Mancuso è provvidenziale. La ragazza fugge via. Tripolina, con Paride e Giasone, organizza la vendetta contro i padrini e i loro figli, mentre Tonio, avvertito del malumore di Antonia, corre a riabbracciare la figlia. Carmela si rifugia nell’ex casa di Tonio: i due si incontrano ritrovando la passione di un tempo. Di notte Fortunato viene rapito dai figli di Tripolina e viene costretto a fare i nomi dei suoi complici. Poi la donna gli taglia la testa, che viene ritrovata il giorno dopo davanti alla chiesa del paese, proprio sotto gli occhi di una disperata Carmela.

About Luca Mastroianni

E' nato a Roma ed è un giornalista pubblicista. Ha lavorato presso Legambiente e il Ministero dell'Ambiente, collaborando con agenzie e uffici stampa e occupandosi di attualità, diritti e corsi di giornalismo. Oltre alla scrittura ha grande passione per il calcio, il tennis e la musica. Della televisione ama soprattutto le serie tv degli anni Ottanta e Novanta: da Twin Peaks a La Tata, da C.S.I. a Friends, da I Griffin a Sex & the city.

2 Comments

  1. SHATZELE

    settembre 13, 2012 at 14:17

    Mi rendo conto che il tempo delle mele per me è definitivamente passato, ma anche quello delle prugne secche!!! Vedere questo Garko nei panni di un siciliano mi fa schiantare dal ridere, non foss’altro per la pronuncia improvvisata che sostiene!! E’ come sentir parlar Toscano da qualcuno che non lo è: ridicolo, oltre che penoso. E poi diciamocela tutta, tutta questa bellezza uscita dalle mani di un provetto chirurgo plastico, queste labbra smerlettate, questi atteggiamenti da quanto sono bello io!!!! Hanno stancato, follemente stancato……….anche perché come attore, non vale una cicca masticata.

  2. Vally

    settembre 13, 2012 at 22:02

    Per me Gabriel Garko se la cava anche nella parte del siciliano.. Bisogna anche capire un attimo che lui siciliano non lo è, quindi va anche troppo bene come recita.. E poi plastica o non plastica il risultato è quello.. Bellissimo, c è poco da dire.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *