Luca Barbareschi contro “Le Iene”: “Mi perseguitano, mi insultano e spaventano i miei figli”

By on settembre 2, 2012
Luca Barbareschi attacca Le Iene: "Mi perseguitano". Risponde Davide Parenti

text-align: center”>

Luca Barbareschi attacca Le Iene: "Mi perseguitano". Risponde Davide Parenti

Lo scontro tra Luca Barbareschi e Le Iene non trova pace. Dopo l’aggressione subita dall’inviato del programma di Italia1 Filippo Roma, che aveva intercettato il deputato nell’isola di Filicudi, una nuova querelle vede protagonisti i due contendenti. Il regista e attore, nonchè parlamentare alla Camera nel gruppo misto (ha lasciato prima il Pdl di Berlusconi e poi Futuro e Libertà di Fini, ndr), Barbareschi ha diramato un dettagliato comunicato stampa in cui spiega la sua versione dei fatti e si difende da quella che definisce una vere e propria persecuzione ai suoi danni da parte degli inviati del programma. “Tutti i conduttori delle Iene da ben più di un mese pongono ripetutamente in essere atti persecutori a mio danno. Sono stato insultato e hanno spaventato i miei figli”.

Insomma, Barbareschi si sente nel mirino: sarebbe questa la sua giustificazione per aver reagito menando a calci e pugni il cosiddetto Moralizzatore delle Iene, il malcapitato Filippo Roma (già oggetto di una violenta aggressione lo scorso giugno), intento a porgli delle domande sul suo stipendio da parlamentare e sul suo assenteismo in aula (pare che Barbareschi sia più presente sui set dei film che produce che non a Montecitorio). L’aggressione, avvenuta nella piazzetta dell’isola di Filicudi e documentata da un video pubblicato sulla pagina Facebook del programma: “Il sottoscritto è stato fatto oggetto di atti persecutori, aggressioni verbali e insulti da parte del conduttore televisivo Roma, il quale mi ha incalzato, offeso e provocato per l’intera giornata, invadendo e violando senza alcun valido motivo la mia vita privata (…) quel giorno mi trovavo a trascorrere una vacanza in compagnia dei miei figli piccoli, ma Roma, noncurante della mia privacy e della mia famiglia, ha posto in essere sin dalla prima mattina atti molesti a mio danno, spaventando ripetutamente i bambini.”

barbareschi-iene

Barbareschi ha anche annunciato di aver sporto due denunce-querele nei confronti di quelli che ritiene autori dei “reati” subiti e dunque la vicenda creerà inevitabilmente strascichi legali. Ma la produzione de Le Iene non resta certo a guardare: è stato Davide Parenti, ideatore del programma, a ribattere alle dichiarazioni di Barbareschi. “Lo abbiamo avvicinato a Filicudi per chiedergli ancora una volta se non sia logico dimettersi da parlamentare, se per mesi non si frequenta l’Aula – ha spiegato Davide Parenti E da lì è partito un carosello di minacce e imprecazioni da parte sua. Il filmato, di cui per ora abbiamo postato solo alcuni secondi sulla nostra pagina Facebook, lo dimostrerà”. Insomma, gli autori del programma invocano il diritto di cronaca a sostegno dell’incursione un po’ invasiva di Filippo Roma nelle vacanze siciliane di Barbareschi e porteranno davanti al giudice le prove dell’aggressione subita dall’inviato. Dal canto suo, Barbareschi punterà sulla tutela della propria privacy. Il prossimo round si giocherà in tribunale.

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *