Sanremo 2013, Fazio: “Nessun minorenne sul palco, restino a studiare”. Pierdavide Carone: “Fazio snobba gli ex talent”

By on

text-align: center”>Fazio: "Nessun minorenne a Sanremo"

In occasione del Concerto di Modena dedicato a Luciano Pavarotti, Fabio Fazio ha svelato qualche particolare in più sul nuovo Festival di Sanremo. Ma andiamo con ordine. Quando lo scorso giugno la Rai ufficializzò la presenza di Fabio Fazio, come conduttore e direttore artistico, a Sanremo 2013 fu chiaro il ritorno alla tradizione, all’eleganza e perché no al divertimento. Forse Luciana Littizzetto al suo fianco, forse Alessia Marcuzzi come co-conduttrice, forse Roberto Saviano(per 200mila euro a puntata) salirà sul palco queste le voci che si sono rincorse in questi mesi. L’unica certezza riguarda il regolamento, nessuna eliminazione e i 14 big potranno presentare ben due canzoni ma arriveranno in finale solo con una. “Il gioco comincerà  con la prima esecuzione dei Big il martedì e il mercoledì, poi si voterà sulle due canzoni e da giovedì si ascolterà solo la canzone selezionata per il Festival” ha dichiarato il conduttore di Che tempo che fa. La scelta di Fazio sembra essere un modo per convincere i big(quelli veri) della musica italiana a ritornare a Sanremo evitando “l’umiliazione” dell’eliminazione. E’ probabile che il conduttore di Che tempo che fa posso portare i grandi della musica a Sanremo, sembra quasi fatta per Gino Paoli. Ma non solo, Fazio chiude le porte ai minorenni: “Il mio desiderio è che non ci siano minorenni tra i cantanti. Restino a casa a studiare.”

 

foto-littizzetto-luciana

Confermato il gruppo autorale e la regia di Duccio Forzano mentre si cerca un direttore musicale:Vorrei una fotografia abbastanza esauriente della musica giovane contemporanea italiana, non una scelta con criteri televisivi”. Ieri vi avevamo già parlato delle novità riguardanti i giovani a Sanremo. Tiziana Leone de Il Secolo XIX  annuncia che ritorna Sanremo Giovani, via il Sanremo Social del duo Morandi-Mazzi. Fazio in sostanza dice addio alle votazioni democratiche(?) del web per ritornare alla “vecchia” commissione artistica. Oltre a Fabio Fazio dovrebbe esserci il regista Premio Oscar Gabriele Salvatores mentre vige il massimo riserbo sugli altri nomi.  Lo scorso anno fece molto discutere il meccanismo “social” e si arrivò ad una vera e propria polemica tra Enzo Iacchetti e Gianni Morandi e Gianmarco Mazzi. Il conduttore di Striscia la notizia accusava l’organizzazione di penalizzare le case discografiche indipendenti. La lista dei Big sarà resa nota a metà dicembre in una conferenza stampa. Massimo Giletti lo scorso anno aveva ospitato a L’Arena Morandi e Mazzi che avevano svelato in diretta il cast. Bene Fazio torna al passato e darà i nomi alla stampa in conferenza stampa. Quello che resta da capire sarà l’atteggiamento del conduttore nei confronti degli ex talent. A Libero parla il cantautore Pierdavide Carone. L’ex concorrente di Amici, che già lo scorso anno aveva partecipato al Festival con Lucio Dalla,  si dice convinto della linea Fazio contro i talent show: “Ho letto dichiarazioni che non mi sono piaciute. Temo che il conduttore del prossimo Festival possa snobbarmi solo perché vengo da un talent show: Fazio è libero di fare di tutt’erba un fascio, ma io non lo trovo giusto”.

About Giuseppe Candela

Nato a Nocera Inferiore(Sa) si è laureato in Scienze della Comunicazione con una tesi sulla comunicazione politica dal titolo “Pop o Papi? Vizi privati e pubbliche virtù. L’assenza-essenza dei media”. Si sta specializzando nell’ambito televisivo. Appassionato di calcio, di politica e soprattutto del piccolo schermo, ha collaborato e collabora con tv e giornali locali. Da settembre 2009 è opinionista a “Domenica in L’Arena” su Raiuno. Ha scritto e condotto eventi che hanno avuto risonanza nazionale. Guarda con occhio critico la televisione senza nessun pregiudizio.
Articolo aggiornato il

2 Comments

  1. SHATZELE

    settembre 9, 2012 at 20:20

    Un consiglio Pierdavide: fregatene, bellamente fregatene!!!! Cosa te ne importa essere ricevuto in un programma dove la co-conduttrice si chiama Littizzetto e dice una bischerata dietro l’altra? Cosa ti importa di essere intervistato da quel ragazzetto invecchiato che fa una selezione come se………quelli che non gli piacciono li dovesse mandare a morire ammazzati!!!!! Passaci sopra, magari con un trattore.

  2. Giorgio00

    dicembre 3, 2012 at 23:48

    A parer mio il Festival di Sanremo 2013 sarà un festival con gli “attributi”, Fazio non snobba gli exTalent perché è certa la partecipazione della Scarrone e di Scanu, e quasi certa al 99% se la casa discografica si decide la partecipazione della Ferreri che nel 2011 ha portato un brano da anima rock e con un testo eccezionale dove portava la sua stessa firma in collaborazione con Bungaro e Calò. Fazio snobba bensì i minorenni, e non gli faccio alcun torto. Il festival negli ultimi 7 anni era andato a “puttane” come si suol dire, iniziamo dai presentatori: CLERICI? MORANDI? ahhhh… e Poi basta vedere la Civello con la Michielin e la stessa Marrone che per il 2° anno portava un testo scritto da Silvestre. Ma non riesco a capire ancora quando decide di scrivere qualche brano con la sua mano. Concludo: OTTIMO FESTIVAL e OTTIME SCELTE! Forza Fazio! Forse adesso si potrà chiamare FESTIVAL DELLA CANZONE ITALIANA.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *