Simona Cavallari in Le mani dentro la città, la fiction su la ‘ndrangheta a Milano. Lascerà Squadra Antimafia?

By on settembre 9, 2012
Simona-Cavallari

text-align: center”>Simona Cavallari in Le mano dentro la città

Quando Roberto Saviano, in un suo monologo a Vieni via con me, parlò della presenza della ‘Ndrangheta a Milano successe un putiferio. La verità è che negli ultimi anni la consapevolezza che la mafia calabrese sia presente in Lombardia è sempre maggiore. Anche la fiction italiana si è accorta di tutto questo. Tra poche settimane a Milano inizieranno le riprese di Le mani dentro la città. Si tratta di una fiction prodotta da Pietro Valsecchi che andrà in onda su Canale 5 prossimamente in sei puntate, ognuno composta da due episodi. Il ruolo del comandante di polizia di un commissariato di periferia sarà affidato a Simona Cavallari, già protagonista di Squadra Antimafia-Palermo Oggi. L’intenzione di proporre una serie su un tema delicato è spesso ignorato è sicuramente apprezzabile. L’attrice ne parla al Corriere della sera e non nega la ritrosia iniziale nell’accettare ancora un ruolo di poliziotta: “La verità è che si tratta di un tema forte e attuale. Mi piacerebbe poter raccontare un’Italia diversa, più pulita, ma purtroppo, se si vuole descrivere la realtà, che è quello che la gente dimostra di voler vedere, bisogna ancora parlare di mafia, camorra, ‘ndrangheta.”

foto-ana-caterina-morariu

Poi aggiunge:“All’inizio avevo forti dubbi. La gente ormai per strada non mi chiama Simona, ma Mares. Tornare a fare la poliziotta era rischioso. Poi il punto debole è diventato punto di forza: la sfida sarà riuscire a farla dimenticare. Sto pensando già dal fisico, dai capelli, dall’abbigliamento a come caratterizzare la mia poliziotta perché sia diversa.”  La Cavallari con molta umiltà ha dichiarato di non essere preparata sull’argomento e di essersi documentata. Dopo questa fiction si dedicherà a ruoli diversi, magari spensierati. Domani sera, intanto, alle 21.10 su Canale 5 debutterà la nuova stagione di Squadra Antimafia nella quale la ritroveremo come protagonista.  La fiction farà compagni al pubblico per ben 12 settimane. I colpi di scena arriveranno fin dalla prima puntata. Claudia Mares( Simona Cavallari) eviterà scene di azioni a causa della sua gravidanza e per rendere il tutto più credibile sarà in attesa anche nella fiction. La new entry Andrea Sartoretti, già in Romanzo Criminale, vestirà i panni di Dante Mezzanotte che insieme al fratello punterà ad un posto di rilievo nella nuova “Commissione” di Cosa Nostra, cercheranno di mettere le mani sugli appalti delle energie alternative. La Duomo cercherà di catturare tutti i membri della “Lista Greco” ma durante una delle operazione viene preceduta da un misterioso killer che prima uccide un latitante di ritorno a Palermo e poi farà una strage dei vecchi mafiosi. Su di lui si addensano tante domande: chi c’è dietro di lui? Le stragi sembrano nascondere un piano che porta a Rosy Abate. Resta da capire se ritroveremo nella quinta serie Simona Cavallari o se l’impegno in una nuova fiction porterà all’abbandono della serie. L’attrice non nasconde la necessità di fare ruoli diversi e il suo nome non compare nel cast della quinta stagione. Secondo voi la Cavallari lascia o raddoppia?                          

About Giuseppe Candela

Nato a Nocera Inferiore(Sa) si è laureato in Scienze della Comunicazione con una tesi sulla comunicazione politica dal titolo “Pop o Papi? Vizi privati e pubbliche virtù. L’assenza-essenza dei media”. Si sta specializzando nell’ambito televisivo. Appassionato di calcio, di politica e soprattutto del piccolo schermo, ha collaborato e collabora con tv e giornali locali. Da settembre 2009 è opinionista a “Domenica in L’Arena” su Raiuno. Ha scritto e condotto eventi che hanno avuto risonanza nazionale. Guarda con occhio critico la televisione senza nessun pregiudizio.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *