The Apprentice: doppia eliminazione ma il programma è lento e non convince

By on settembre 19, 2012
the apprentice italia concorrenti flavio briatore cielo tv recensione eliminazioni

text-align: center”>the apprentice italia concorrenti flavio briatore cielo tv recensione eliminazioni

The Apprentice è andata in onda ieri sera in prima serata su Cielo con i primi due episodi: tanta euforia e tanta attesa per un programma che probabilmente in Italia non avrà molto futuro. Tangibile ed apprezzabile la volontà di portare nel nostro territorio un programma incentrato sul mondo degli affari (anche partendo con poco come la vendita al dettaglio di pesce fresco o la ricerca spassionata di sconti nelle più rinomate boutique di Milano), veramente encomiabili la fotografia e la scelta curata delle riprese ma in definitiva il programma, a tratti, sembra molto spento seppuro aiutato dal moderno stile di montaggio.

Nella prima puntata, i concorrenti sono stati ridotti di due unità mediante una prova intravista nella messa in onda (non si sa nè il motivo nè i nomi dei due eliminati). Questi 16 rimasti in gara sono stati poi suddivisi in due squadre: quella degli uomini soprannominata “Il Gruppo” e quella delle donne autoproclamatasi “Lux” per via del significato della parola in latino, ovvero luce. Le due squadre si sono avvicendate nell’acquisto e poi nella vendita di prodotti ittici. A seguire i due gruppi, erano presenti i due spioni di fiducia del Boss Patrizia Spinelli e Simone Avogadro di Vigliano che appuntavano fedelmente tutti i pro e i contro delle performance nel campo degli affari. Una sorta di Grande Fratello all’aperto con tanto di dibattito in studio su chi è stato meglio e chi è stato peggio a cui segue un piccolo battibecco fra concorrenti della stessa squadra (successo in entrambe le puntate andate in onda).

Insomma, la squadra che ha incassato meno (Il Gruppo) va a rischio eliminazione e il Leader scelto per portare a conclusione la prova deve nominare altri due membri della squadra da mandare a rischio eliminazione. Il Boss che accenna ad un paio di modi di dire volgarotti (“Non c’hai le p*lle!”, “Sei un cretino”, “Avete avuto solo una grossa botta di cul*!” “Vi mandarei a casa tutti così come state in fila!”) è comunque ben lontano dal modo di fare di Donald Trump nella versione originale nel format. A pochi minuti dalla fine della prima puntata, viene eliminato Davide Gaiardelli per aver avuto dei problemi con il budget di spesa.

Nella seconda puntata, ancora una volta una prova sulla spesa ma questa volta a vincere sono stati i ragazzi de “Il Gruppo” che dopo un attenta analisi del mercato milanese sono riusciti ad acquistare dei beni di lusso (o quasi) per i clienti di un rinomato albergo meneghino. Le Lux si sono fatte prendere dalla voglia di spese folli assomigliando a “delle adolescenti in preda allo shopping” riprendendo le parole della Spinelli. Battibecchi in boardroom, la leader nomina chi portare con sè all’eliminazione a cui segue il colpo di grazia per un’altra concorrente: Eliminata Chiara Gallana.

Sebbene i ritmi nel programma ci sono, vengono facilmente smorzati: la tensione si dovrebbe toccare con un dito (come nella migliore tradizione dei talent nostrani) e invece in The Apprentice non avviene. Purtroppo non è scattata la scintilla. Nemmeno la presa di posizione di alcuni concorrenti nei confronti del Boss è riuscita ad alzare il tono del programma o a renderlo un po’ più vivo. Se il programma dovesse continuare su questa riga, anche noi di Lanostratv siamo costretti ad urlare “Sei fuori!”. Anche se, con un piede, The Apprentice, fuori ci è già.

About Gigi

Gigi, classe 1989, pugliese doc. Figlio della generazione 2.0 e appassionato di Social Media, coltiva moltissimi hobby: il video editing, la recitazione, bloggare online, cimentarsi nella fotografia e nel web-design.

One Comment

  1. Franco

    settembre 19, 2012 at 01:47

    Il programma c’era tutto. Se ti annoia, vediti pechino express e poi ti spari.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *