Zac Efron sbarca a Venezia e fa impazzire i fan

By on settembre 1, 2012
Zac

text-align: center”>Zac

L’idolo americano Zac Efron è sbarcato a Venezia giovedì sera con un volo diretto da Los Angeles e già all’aereoporto erano decine le fan che lo aspettavano trepidanti. Il giovane è stato accolto poi da centinaia di sostenitori ieri durante il red-carpet della premiere mondiale del suo nuovo film “At any price” diretto da Ramin Bahrani. Il film è piaciuto a pubblico e critica ed ha finalmente dato a Zac Efron la possibilità di staccarsi definitivamente dall’ombra Disney che ancora lo seguiva. Efron ormai è cresciuto e si sta dimostrando un valido attore. Il giovane infatti ha promosso due sue pellicole in due importantissimi palcoscenici internazionali. Oltre alla Mostra del Cinema di Venezia, Zac è stato anche al festival del Cinema di Cannes e della tranquillità . Lì ha portato alla ribalta il film “The Paperboy” diretto da Lee Daniels in cui ha recitato al fianco di Nicole Kidman, Matthew McConaughey e John Cusack. Zac è stato come al solito caloroso con i fan e disponibile con la stampa che non è stata indulgente con le domande.

zac-a-venezia

Il sua personaggio in “At any price” si chiama Dean ed è un pilota piuttosto complesso che deve affrontare le difficoltà familiari che il suo rapporto con i genitori fa nascere: “Dalla vita – dice Zac – Dean vuole qualcosa di diverso, ma il senso di lealtà verso le radici sarà più forte.Mi piace moltissimo recitare in film così, questo è quello che voglio fare, sono onorato per essere stato scelto da un regista come Bahrani che riflette sulla società che ci circonda. Lui ha creduto in me e io mi sono lasciato guidare”. Il regista ha sottolineato la differenza tra il tipo di agricoltura e sistema raccontato nel film e quello presente: “Ho trascorso due mesi con gli agricoltori del Midwest e sentivo ripetere come un mantra frasi tipo “cresci o sparisci”. Gli agricoltori di oggi sono infatti molto diversi da quelli raccontati dal vecchio cinema americano. Non solo canottiere intrise di sudore, ma anche “smartphone incollati alle orecchie per controllare l’andamento dei mercati globali”.

About Eleonora Sospetti

Nata nel 1994 ad Ascoli Piceno, studia Giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Bologna.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *