Barbara d’Urso e Camille Lacourt: “Abbiamo giocato”. Nessuna replica agli studenti di Forlì

By on ottobre 30, 2012
Camille Lacourt

text-align: center”>Camille Lacourt

Barbara d’Urso torna orgogliosamente sul luogo del delitto: la conduttrice di Pomeriggio Cinque nel corso della puntata odierna annuncia la notizia secondo la quale il nuotatore francese Camille Lacourt è diventato padre della piccola Jazz. La Bislacca lancia un servizio inframmezzato dalla sua intervista all’atleta transalpino, ribadendo: “Non avevamo l’interprete. Abbiamo giocato“.

Barbara d’Urso avrà anche giocato, ma quasi nessuno si è bevuto la storia della mancanza dell’interprete. Insomma, con tutti i laureati in Lingue e letterature straniere in Italia è una giustificazione poco credibile. E infatti in quell’occasione gli studenti dell’Università di Interpretariato e Traduzione di Forlì hanno fatto sentire la propria indignazione al portale ForliToday con una lunga lettera di cui riportiamo un breve passaggio:

Camille-Lacourt

Per prima cosa che Mediaset non abbia i soldi per pagare un interprete è impensabile (chissà quanto pagano la comparsata di cinque minuti di un tronista?). È semplicemente un insulto all’intelligenza dei telespettatori. Punto secondo: giustificare la scelta dicendo che lo fanno perché ‘siamo tutti in economia’ è ancor più rivoltante. Non è solo un insulto all’intelligenza, è un insulto a tutte quelle persone che vivono davvero in economia, ogni giorno, e che non sanno come arrivare a fine mese“.

Barbara d’Urso è stata attaccata anche per aver detto che i traduttori chiedono un sacco di soldi ma ciò che colpisce è che Maria Carmela a due settimane da quell’imbarazzante momento televisivo non ha effettuato alcuna marcia indietro e non ha minimamente pensato di replicare agli studenti di Forlì. A Mediaset non ci sono i soldi per un traduttore, mettetevelo in testa.

About Marcello Filograsso

Studia Giornalismo all'Università degli Studi di Bari e ha esperienza come blogger e addetto stampa di un giovane politico della sua città. Il suo primo amore è la televisione, soprattutto per le serie tv americane come le sitcom "Will & Grace", "Modern Family" e "Tutto in famiglia". Ha la passione per il canto - che sfoga solo al karaoke - e segue con molto interesse i talent show come "X Factor", da quest'anno su Sky. Ama leggere quotidiani, settimanali e libri che parlano di televisione. Il suo modello di critico televisivo è Aldo Grasso. Il suo ambizioso sogno è condurre il Festival di Sanremo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *