Carlo Conti: “Un figlio? E’ l’unica cosa che mi manca”

By on ottobre 18, 2012

carlo conti matrimonioCarlo Conti desidera un figlio. E’ consapevole della sua buona sorte e nel corso di un’intervista rilasciata al settimanale Diva e Donna si è definito “un uomo fortunato, sereno, che vive la cosa più bella: qualsiasi cosa io possa desiderare ce l’ho“. Mica roba da tutti, anzi: roba per pochi eletto. Da quando lo scorso giugno si è sposato con Francesca Vaccaro, poi, ha praticamente sfiorato la perfezione: “Non è vero – spiega – che l’amore non è bello se non è litigarello. Francesca e io non abbiamo mai litigato. Ci piacciono le stesse cose, guardare da soli un film sul divano, una serata con gli amici, fare la spesa al supermercato. C’è una grande complicità. Ci capiamo dallo sguardo“. Carlo ha 50 anni, Francesca 40. Lei, costumista romana, è la sua ex fidanzata storica. Le nozze sono state celebrate con allegria, il conduttore ha raggiunto la chiesa di  Sant’Andrea a Cercina a bordo di una vecchia Fiat 500 blu scura, decorata con rose bianche e il tettuccio aperto: una scena bella e romantica.

Carlo Conti vuole un figlio, adesso: si sente pronto (meglio tardi che mai!) e lo stesso vale per la sua compagna di vita. Sì, non ci sono dubbi, l’unica cosa che gli manca è “la gioia di un figlio. Se arriverà, non lo so. Probabilmente la prossima volta che c’incontriamo ti dirò che sono ancora più felice”. Non vuole forzare la natura e il destino: “le cose devono arrivare quando sono mature, vale anche per il figlio”; d’altra parte, è consapevole di aver fatto passare un po’ troppo tempo: “Speriamo solo che il buon Dio voglio dare a me e a Francesca questa gioia, il prima possibile, se no gli faccio veramente da nonno“.

Carlo Conti spera di avere presto un figlio e, se ciò avverrà, toccherà il cielo con un dito. L’unico rammarico, in una gioia così grande, il pensiero che sua madre Lolette non potrebbe tenere in braccio il nipotino. Lei era “una donna unica anche nel nome. E’ morta dieci anni fa. Era la persona a me più cara e vicina. E’ stata per 42 anni al mio fianco. Devo a lei quello che sono oggi“. Parole splendide, che escono dritte dal cuore. Di certo, nonna Lolette veglierà da lassù…

About Nad

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *