Che tempo che fa: ospiti di domenica 28 e lunedì 29 ottobre

By on ottobre 28, 2012
fabio-fazio-luciana-littizzetto

text-align: center”>Che tempo che fa: ospiti puntata 28 e 29 ottobre

Che tempo che fa ospita questa domenica due grandi personalità del mondo della cultura. Nella puntata in onda stasera, a partire dalle 20.10 su Rai3, Fabio Fazio accoglierà in studio Paolo Giordano e Gustavo Dudame. Il secondo romanzo di Giordano, nelle librerie dal 12 ottobre scorso si intitola Il corpo umano: è la storia di un plotone di giovani ragazzi impegnati nella forward operating base Ice, un avamposto militare in missione in una delle zone più pericolose Afghanistan. Per Giordano si tratta della seconda opera letteraria dopo il grande successo de La solitudine dei numeri primi, che gli è valso a soli 26 anni la vittoria al Premio Strega: oltre 2 milioni di copie vendute e tradotto in 40 paesi, il romanzo è stato anche trasposto al cinema nell’omonima pellicola diretta da Saverio Costanzo, in concorso alla 67° Mostra cinematografica di Venezia. Ospite di stasera anche Gustavo Dudamel, altro grande talento precoce, visto che a soli 31 anni è il direttore musicale dell’Orchestra Sinfonica Simon Bolivar del Venezuela, che guida ormai da 14 stagioni. Figlio del prestigioso metodo Abreu, il progetto pedagogico del Maestro venezuelano José Antonio Abreu per promuovere la musica come riscatto dalla povertà e dal degrado, dal 6 al 17 novembre prossimo Dudamel inaugura la stagione del Teatro alla Scala di Milano dirigendo Il Rigoletto di Giuseppe Verdi.

Che tempo che fa della domenica si aprirà come sempre con le analisi climatiche ed ambientali di Luca Mercalli e, nell’antemprima, con la rubrica di storia dell’arte e della pittura a cura del professore Flavio Caroli. Chiude l’appuntamento settimanale il consueto spazio dedicato alla comicità di Luciana Littizzetto. Grandi ospiti anche nella puntata in prima serata di Che tempo che fa del lunedì, con tanta satira, politica, approfondimento. 

Che tempo che fa di lunedì 29 ottobre ospita in studio il candidato alle primarie del centrosinistra e leader di Sel Nichi Vendola. Il presidente della regione Puglia ha recentemente dichiarato che se dovesse essere condannato per il procedimento che lo vede imputato a Bari per concorso in abuso d’ufficio, si ritirerebbe dalla vita pubblica e rinuncerebbe a qualunque incarico. Secondo l’accusa avrebbe fatto pressioni per riaprire i termini di un concorso e favorire così la nomina di un primario altamente qualificato (peraltro anche vicino al centrodestra) all’ospedale San Paolo di Bari: una vicenda dai contorni particolari, visto che ad accusarlo è un ex dirigente della Asl di Bari, Lea Cosentino, che è stata sollevata dal suo incarico proprio dallo stesso Vendola quando è emerso il suo conivolgimento nello scandalo sanità del 2008. Il governatore pugliese ha rigettato ogni accusa e chiesto il rito abbreviato, dichiarando che se sarà condannato anche ad un solo giorno di carcere (il pm ha chiesto 20 mesi) abbandonerà la politica. La sentenza è attesa per il 31 ottobre.

Che tempo che fa ospita lunedì anche lo scrittore israeliano David Grossman autore di romanzi e di bestseller come Il vento giallo e A un cerbiatto somiglia il mio amore. Tornano anche la satira di Paolo Rossi e Neri Marcorè, lo spazio di Roberto Saviano e quello del vicedirettore della Stampa Massimo Gramellini.

L’appuntamento con Che tempo che fa è per domenica alle 20.10 e lunedì alle 21.10 circa su Rai3.

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *