Dallas in crisi di ascolti al posto di Beautiful e Centovetrine: anticipazioni della seconda puntata di martedì 23 ottobre

By on ottobre 22, 2012

text-align: center”>Dallas su Canale 5: la seconda puntata del sequel

DALLAS è tornato in tv dopo vent’anni mostrando tutti i segni del tempo, e non solo quelli delle rughe dei protagonisti di una volta. La prima puntata non ha certo brillato in termini di ascoli, con un risultato è ben diverso dalle attese di Mediaset: solo 2.302.000 telespettatori e l’8,27% di share medio, in una serata monopolizzata dalla Nazionale in tv che ha conquistato 1o milioni di italiani (ma non certo sul target di Dallas) e con un Ballarò che ha resistito con un ottimo 14% di share. La rete cercherà di risollevare le sorti del prodotto riproponendo i primi due episodi al posto dei tradizionali appuntamenti con Beautiful e Centovetrine di lunedì e martedì, sperando che la replica faccia da traino alla seconda puntata in onda domani in prima serata. Potrebbe trattarsi di un banco di prova per il sequel di Dallas, che negli States ha conquistato ben 7 milioni di telespettatori nella puntata del debutto. Il pubblico italiano invece non sembra essersi appassionato al ritorno degli Ewing e delle loro avventure affaristiche-sentimentali nel ranch di Southfork.

Dallas è rimasto sostanzialmente quello che era: il ritratto di una lotta di potere familiare che ruota intorno al cattivo di turno, quel J.R. (Larry Hagman) ormai invecchiato e ricoverato in clinica, che non ha smesso di prendersi gioco del fratello Bobby (Patrick Duffy). La lotta per l’eredità del ranch tra i due si riverbera sui figli John Ross (Josh Henderson) e Cristopher (Jesse Metcalfe), specchio delle ambizioni e del temperamento dei loro padri. I due sono legati anche dall’attrazione per Elena Ramos (Jordana Brewster), prima fidanzata di Cristopher ed ora legata a John Ross. Un dualismo che si manifesta anche attraverso le rispettive visioni del business: una votata alle trivellazioni petrolifere, l’altra alla ricerca delle energie alternative. Certamente i nuovi rampolli della dinastia di petrolieri texani non riusciranno a coinvolgere il pubblico come l’originale degli anni ’80, cult mondiale che in Italia generò folle entusiaste di telespettatori. Il tentativo di Mediaset è quello di innescare un interesse che permetta almeno di mantenere la serie tv in prima serata e sulla rete ammiraglia. Per questo Beautiful e Centovetrine (che per inciso raccolgono oltre 3 milioni di telespettatori ogni giorno) saranno sacrificate sull’altare degli Ewing. (Dopo il salto le anticipazioni della seconda puntata, ndr).

DALLAS – Anticipazioni. Nel primo episodio della seconda puntata, intitolato Il prezzo da pagare, Bobby  è costretto a cedere al ricatto di John Ross  e a vendere ranch di Southfork. Intanto l’uomo confesserà a Christopher di essere malato di tumore: a consolare il giovane Ewing c’è la vecchia fiamma Elena. Intanto J. R., scoperto il piano del figlio, decide di allearsi con lui per mettere le mani su Southfork. Nel secondo episodio, dal titolo L’ultima festa, gli Ewing si riuniscono per l’ultima volta a Southfork prima che il ranch sia venduto. Christofer è combattuto tra i sentimenti mai sopiti per Elena e la nuova moglie Rebecca (Julie Gonzalo). Intanto, proprio quest’ultima, potrebbe rivelare grosse sorprese…

L’appuntamento con la seconda puntata di Dallas è per martedì 23 ottobre in prima serata su Canale5.

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *