Glee 4: la serie va in pausa e Lea Michelle incide il primo album

By on ottobre 14, 2012
Glee 4 Lea Michelle primo album

text-align: center”>

La nuova stagione di Glee, la numero quattro, si conferma, puntata dopo puntata, la migliore in assoluto. Critici entusiasti, pubblico in delirio, forum scatenati e, personalmente “anche per me è si!”. Abbandonata l’incoerenza della storyline fatta di piccole micro storie, la trama della quarta serie segue un filo logico avvincente e imprevedibile.

Questa, è senza dubbio la serie della maturità. Abbandonato il liceo McKinley, i protagonisti fanno i conti con la vita vera in quel di New York. Crescono i personaggi, le storie ma anche gli sceneggiatori. Glee smette di essere una comedy per avvicinarsi al dramedy e sforna puntate ricche di significato e di performance musicali eccellenti. L’episodio 4 “The Break-up” (andato in onda su Fox martedì scorso in lingua originale e riprogrammato per martedì prossimo in italiano) è stato giudicato uno dei migliori di sempre. È la puntata della resa dei conti per le 4 coppie (Rachel-Finn, Kurt-Blaine, Santana-Brittany e Will-Emma) messe ormai alle strette dai nuovi progetti individuali ed è anche la puntata con le performance musicali migliori. Abbandonati finalmente i toni da musical, Glee stupisce con delle stupefacenti versioni di “Teenage dream”, “Don’t speak” e, su tutti, “The Scientist”.

Buoni gli ascolti negli Usa, la puntata Britney 2.0 ad esempio, nonostante le polemiche per il trattamento non proprio di favore riservato alla Spears, ha segnato 7.5 milioni di spettatori. “The Break Up”, quarta puntata, ha sfiorato i 7 milioni e il trend sembra confermarsi buono. La serie però, come avviene spesso negli Usa, comincia con il primo stop per ripartire l’otto Novembre.

Nel frattempo però, se è vero che crescono i personaggi, crescono professionalmente anche gli attori. Una su tutte, la protagonista Lea Michelle (Rachel) pronta a sfornare una serie di nuovi progetti annunciati a mezzo Twitter.

glee-4-un-estratto-di-the-break-up

“Ho appena avuto un eccitante incontro musicale e sono fiera di annunciare che sono ufficialmente sulla strada per registrare il mio primo album. Sono così eccitata! C’è così tanto per cui dovrei dire grazie, in questo momento. Mi sento grata e benedetta. E non avrei potuto farlo senza ognuno di voi. Vi amo ragazzi!” ha scritto la protagonista di Glee su Twitter.

D’altronde, anche se personalmente non la ritengo una voce affascinante, Lea Michelle ha dimostrato di saper cantare, e bene. In molti si chiedevano come mai la carriera dell’attrice non avesse ancora preso la svolta musicale. Ora, dopo 4 anni, i tempi sembrano maturi. Ma non è finita qui: l’attrice è anche diventata testimonial ufficiale di Loreal dopo pezzi da 90 come Scarlett Johanson, Eva Longoria e Jane Fonda. Meglio di così…

About Simone Rausi

Quando nacque a Catania nel 1986, Pippo Baudo urlò “Fantastico!”. Già, la settima edizione era in onda su Raiuno in quel momento. Ha divorato decenni di fiction e programmi tv prima di laurearsi in Scienze della comunicazione. Ha fatto lo speaker, il giornalista, il blogger e attualmente è copywriter presso un’agenzia di pubblicità (ma sua nonna dice in giro che fa il copriwater). Ha scritto un romanzo sui carciofi ma non ne mangia uno da anni. Lo trovate su tutti i social network del mondo… o davanti qualche schermo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *