La Scimmia: un mix tra fiction e reality. Giulia Bevilacqua brava, ma recita troppo

By on ottobre 6, 2012
Foto di Giulia Bevilacqua conduttrice e attrice

text-align: justify”>Foto di Giulia Bevilacqua conduttrice e attriceLA SCIMMIALa PRIMA PUNTATA si è appena conclusa e ci sono varie considerazioni da fare. La prima è proprio sull’ impostazione della puntata del sabato. Niente studio e niente diretta per il nuovo reality di Italia 1 che cerca di fare il suo punto di forza in un montaggio veloce tra i vari filmati che gli autori hanno pensato di proporre per questa prima puntata. La prima pecca è proprio l’ inizio dove senza presentare i concorrenti ne vengono eliminati già 6. La conduttrice Giulia Bevilacqua fa un gioco per conoscere meglio i concorrenti, in realtà scopriamo solo che alcuni di loro hanno perso i genitori e che solo Carlo Alberto Tesolin ha il coraggio di ammettere di essere lì anche per le telecamere.

La Scimmia con la prima puntata delude un po’. Soprattutto quando è il momento per Giulia Bevilacqua di decidere se rimanere a condurre il programma o meno perché è proprio in questo momento che esce fuori l’ anima dell’ attrice e La Scimmia si trasforma in una fiction. Giulia è al telefono in una telefonata che ha tutto il sapore di essere finta e ad un certo punto parte sul computer il filmato con le storie commoventi dei ragazzi: proprio in questo momento decide di restare nel programma. Questa scena era sinceramente evitabile perché ha dato al programma tutto il sapore della recita, della fiction e dei copioni già scritti per tutti. L’ augurio è che i ragazzi siano spontanei e che possano realmente creare delle storie non scritte su un copione.

La Scimmia e la sua prima puntata si presentano come un mix tra fiction e reality: ci sono già i primi amori che vogliono nascere, le prime discussioni tra i ragazzi che non vanno d’ accordo e dalla prossima settimana il reality prenderà vita con le sfide tra i sospesi e i concorrenti titolari. Giulia Bevilacqua è brava e simpatica, un volto giovane e nuovo per la conduzione, ma deve sicuramente migliorare perché il suo modo di condurre un po’ troppo recitato dà al programma ancora una volta la sensazione che la sceneggiatura sia già scritta. La Scimmia quindi per ora è rimandata alla prossima settimana quando il programma prenderà realmente vita.

About Matteo Pagano

Nato a Casarano (Lecce) nel 1990, è il più giovane tra i Redattori. Frequenta nel Salento la Facoltà di Scienze della Comunicazione, si definisce socievole, ironico e simpatico. Non ha peli sulla lingua, non sopporta l'ipocrisia, ama scrivere ed ascoltare musica. La sua passione è esplosa al Liceo quando gestiva un giornalino di classe. Ha collaborato con giornali online di universitari e il suo rapporto con la tv è di amore-odio.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *