Piazzapulita: ospiti di giovedì 4 ottobre Luigi De Magistris e Gianfranco Fini

By on ottobre 4, 2012

text-align: center”>Anticipazioni piazzapulita 4 ottobre con Luigi De Magistris

PIAZZAPULITA cresce negli ascolti di settimana in settimana (la puntata di giovedì 27 settembre ha conquistato 1.630.000 telespettatori e il 7,75% di share) e non protrebbe essere altrimenti viste le turbolenze giudiziarie che stanno investendo la classe politica. Prima c’è stato lo scoop sul Movimento 5 Stelle, con le dichiarazioni di Giovanni Favia sull’assenza di democrazia tra i grillini, poi lo scandalo in regione Lazio con le dimissioni annunciate, smentite e poi rassegnate di Renata Polverini (che ha rilasciato la prima intervista a bufera scoppiata proprio a Piazzapulita). Infine Matteo Renzi e la sua corsa per le primarie del centrtosinistra. Corrado Formigli dedica la puntata di stasera ad uno sguardo più ampio sulla condizione del Paese, tra la crisi economica che non concede tregua e l’imminente campagna elettorale per il voto nel 2013.

Piazzapulita di stasera si intitola L’Italia, il paese dei sudditi o dei sovrani?: una domanda retorica per chiedersi se il nostro Paese sia stretto nella morsa della finanza internazionale e costretto ad inseguire l’Europa per rimanere tra le nazioni che contano, oppure sia in grado di darsi una propria politica di sviluppo libera dall’ossessione dello spread e delle Borse. Il governo tecnico ha adottato manovre finanziarie durissime che hanno placato la speculazione finanziaria sul nostro debito, ma la riforma delle pensioni e quella del lavoro hanno imposto sacrifici insopportabili alle classi sociali più deboli. E poi c’è la politica, che non riesce ad approvare la legge anticorruzione (sarà anche perchè ci sono un centinaio tra indagati e condannati in Parlamento per reati gravissimi contro la pubblica amministrazione e non solo) e nemmeno la legge elettorale. Dunque, in queste condizioni, i cittadini italiani esercitano davvero la sovranità popolare?

Se ne discute stasera a Piazzapulita con un parterre di ospiti molto ricco, con cui si affronterà certamente anche il tema dell’assetto delle alleanze politiche in vista delle consultazioni del prossimo anno. In studio con Corrado Formigli ci saranno il sindaco di Napoli Luigi De Magistris (che ha espresso il suo favore ad una alleanza di centrosinistra che includa il leader di Sel Nichi Vendola, candidato alle primarie), il presidente della Camera e leader di Futuro elibertà per l’Italia Gianfranco Fini (già ospite questa settimana di Ballarò su Rai3), l’economista Michele Boldrin, il direttore del Tg3 Bianca Berlinguer e Mario Sechi direttore de Il Tempo. Come sempre sarà possibile seguire il programma sia su La7 che in streaming sul sito della rete, ma anche su Youtube e Facebook. Grazie al social network è possibile anche sottoporre alla redazione domande per gli ospiti in studio.

L’appuntamento con Piazzapulita è per le 21.15, subito dopo Otto e mezzo di Lilli Gruber.

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.

2 Comments

  1. Antonella Pane

    ottobre 4, 2012 at 13:06

    Mi farebbe piacere che qualcuno chiedesse a Lui De Magistris se è consapevole del fatto che la chiusura di via Caracciolo ( spacciata come provvedimento temporaneo per le regate dell’America’s Cup e diventato il vessillo della politica del sindaco) viola almeno 4 volte la normativa vigente : il PRG che definisce la via Caracciolo asse principale di scorricomento che unisce la zona est con la zona ovest della città, i vincoli imposti dai piani paesaggistici e la legge per la salvaguardia dei beni paesaggisti , artistici e architettonici del 1939.
    Come mai un magistrato prende la legge così alla leggera? E come mai non si è ancora fermato nella sua opera di distruzione del bene comune ( via caracciolo) divenuto contenitore per gli eventi più improbabili che spaziano dal festival dei madonnari alla sagra della frittata di maccheroni, pur in presenza di diversi ricorsi al TAR che ormai dovrebbe essere sul punto di pronunciarsi?
    Dov’è la democrazia partecipata tanto sbandierata in campagna elettorale?

  2. Claudia Gagliardi

    ottobre 4, 2012 at 13:17

    Ciao Antonella, potrai sottoporre la tua domanda alla redazione di Piazzapulita durante la punatata di stasera (attraverso la bacheca Facebook della trasmissione). Se sei fortunata la gireranno al Sindaco e sarà lui a rispondere ai tuoi dubbi sul lungomare liberato…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *