The Brain, Paola Perego torna da dicembre su RaiUno

By on ottobre 8, 2012
paola perego attenti a quei due the dicembre raiuno conduttrice

text-align: justify”> paola perego attenti a quei due the brain dicembre rai uno conduttrice

Paola Perego da dicembre condurrà la prima serata del sabato sera su RaiUno con uno show dal titolo “The Brain”. La notizia sbuca questa mattina dalle più autorevoli agenzie stampa online che parlano di televisione e subito ci viene da pensare come la conduttrice in questione in queste ultime settimane venga sballottata a destra e manca in cerca di un suo programma dalla collocazione esatta. Molto tempo afa si parlo di un ritorno di “Attenti a quei due” che subito cedette il posto ad un altro show molto chiacchierato dalla rete dal titolo “Fatti Valere”.

Fra vari tiri e molla però sembra che forse neanche questo riuscirà ad andare in onda visto che probabilmente in quel periodo al posto di “Fatti Valeresarebbe dovuta andarci Raffaella Carrà con il suo “Auditorium” (forse anche quello cancellato). Tutti questo spostamenti sono stati generati sicuramente dalla curiosa (quanto geniale) idea di allungare fino alla fine di Novembre “Tale e Quale Show” che sta portando a casa Rai un grosso numero di ascolti. La domanda dunque sorge spontanea: è così difficile trovare collocamento alla povera Paola Perego?

Parlando del programma “The Brain”, il format non è Made in Italy ma importato dalla Germania:programma del 2011 della rete Tv ZDF dal titolo “SuperHirn” (cervellone/supercervello, trad. ndr). Nello specifico questo gameshow nella versione originale, vede coinvolti sei concorrenti che nella prima parte dello show si presentano con il conduttore su un salottino, in perfetto stile talkshow, presentando anche la loro dote fuori dal normale (logica, memoria, concentrazione, tecniche olfattive e così via) che poi verrà testata anche con una prova. I concorrenti che sono riusciti nella loro prova, vanno al televoto e il più votato vince la puntata settimanale e 25.000€.

Nulla di così effettivamente nuovo se pensiamo che un format simile lo avevamo già fatto molto (ma molti) anni fa e che si chiamava Scommettiamo che?”. Cara Rai, per questa volta, risparmiaci questo flop annunciato.

About Gigi

Gigi, classe 1989, pugliese doc. Figlio della generazione 2.0 e appassionato di Social Media, coltiva moltissimi hobby: il video editing, la recitazione, bloggare online, cimentarsi nella fotografia e nel web-design.

3 Comments

  1. Rossella

    ottobre 8, 2012 at 13:06

    A me piacciono questi format! Anche I Cervelloni con Bonolis era un programma estremamente interessante… ho seguito la Perego quando lavorava con Guardì. Lei e Giletti erano molto bravi. Giletti è un pirata ed un signore: continuo a stimarlo perché crede in quello che fa e quindi è intellettualmente onesto: buca il video! Non è il mio preferito ma che importa? Il pubblico lo ama e questo è sufficiente a capire che il suo primo piano merita il video, eccome se lo merita! Comunque quella televisione, secondo alcuni troppo leggera e destinata a lasciare il posto ad una televisione giovane tra virgolette, non si sovrapponeva alla vita della spettatore: onore al merito! Dava stimoli e creava coesione sociale, perché eravamo tutti equamente rappresentati senza esserci e si sentiva l’uguaglianza, non si respirava l’omologazione! Mi ricordo anche Cocco di Mamma con Carlo Conti e poi tutte le idee sviluppate da Baudo rimanendo confinati all’offerta di mamma Rai. Vogliamo parlare di Papaveri e Papere?… Baudo univa sempre tutti gli artisti intorno a lui nonostante la sua vanità, la vanità degli artisti… rimane il ct che da Militello è giunto a Roma per guidare la mia formazione artistica ideale; lo stimo soprattutto perché rispetta le donne e ci ha proposto grandi icone! “Baudo e le donne” sarebbe una capitolo tutto da sviluppare: che professionista e che uomo! Non ricordo una volgarità o una frase violenta: massimo rispetto! Un gentlemen! Guardì e Baudo sono due punti fermi nel panorama dello spettacolo italiano! Aggiungo Costanzo perché anche lui aderisce a questo modello intellettualmente onesto!

  2. andrea

    ottobre 8, 2012 at 20:05

    Speriamo bene … Non vedo l’ora che la Perego ritorni … ! La Perego è la Miglior Conduttrice ..!!!!

    • Vincent

      gennaio 8, 2013 at 16:18

      Non mi sorprendo, ma ancora una volta, un format interessante ed intelligente, come Superbrain, viene costantemente tradito da una giuria poco intelligente! Il consiglio che mi permetto di offrire a mamma RAI, è elementare: nel criterio di selezione del pubblico in studio, occorrerebbe sottoporre i presenti ad un test rigoroso di intelligenza. Di fatto, avviene che una persona che riesce a memorizzare 7 menu, viene considerata superiore ad un Genio di Abilità Matematica e Mnemonica! Credo che fra tutti i partecipanti alle due serate, nessuno abbia potuto contrastare o avvicinarsi alla superiorità di Giuseppe Colone! Sono convinto, altresì, che nessuno su questo Pianeta possietà la sua capacità ed il suo Dono. Sono terribilmente indignato per questa inaccettabile ingiustizia! Grazie, ignorante pubblico in sala!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *