Ultima puntata di “Parliamone in famiglia”: Lorena Bianchetti parla su Facebook. Ecco cosa verrà dopo

By on ottobre 26, 2012
Lorena-Bianchetti su Facebook Parliamone in Famiglia

text-align: justify”>Lorena-Bianchetti su Facebook Parliamone in FamigliaE venne il giorno. Il giorno in cui “Parliamone in famiglia” smetterà di parlare, e anche di avere una famiglia, quella formata dagli spettatori (meno di un milione) che, ogni giorno, seguivano le cronache italiane raccontate da Lorena Bianchetti. Dei motivi e delle polemiche che hanno corollato la chiusura del programma, ne abbiamo già parlato qui. Ora però, a parlare non siamo più noi ma la stessa Lorena Bianchetti che, a pochi minuti dall’ultima diretta, apre il suo cuore (e la sua pagina Facebook) raccontando quello che succederà nelle prossime ore. A dire il vero, non si tratta precisamente di una confessione cuore a cuore ma della presentazione dell’ultima scaletta…Ecco cosa ha scritto la Bianchetti su Facebook:

“Ciao amici miei. Oggi è l’ultima puntata di ‘Parliamone in famiglia’. Non e’ facilissimo…vorrei dirvi e raccontarvi tante cose ma per il momento voglio ringraziarvi dal più profondo del cuore.

I temi sono: in apertura la sentenza del processo Parolisi. Nella seconda parte, la storia di un uomo che ha cambiato radicalmente la sua vita, nella terza, uomini e donne: segreti e bugie. Nella quarta, prendendo spunto dalle affermazioni del ministro Fornero sui giovani lo spazio del Si o No.

Un abbraccio grande”. Sarà contenta la Bianchetti dei 116 mi piace ricevuti fino ad ora.

Ma cosa andrà a colmare il vuoto lasciato da “Parliamone in famiglia”?

lorena-bianchetti-parliamone-in-famiglia-rai2-ott

Ve lo avevamo anticipato: un programma memorabilia – che doveva chiamarsi “Cut” – in stile “Da Da Da”. Passato d’obbligo perché, mentre il programma resta fondamentalmente quello – il nome cambia in un più spumeggiante “Seltz”. Gli spezzoni dei migliori programmi comici dovrebbero partire alle 14. A seguire, 45 minuti dopo, i telefilm “Senza Traccia” (che riparte dall’episodio 23 della quinta stagione), “Cold Case” (dalla puntata 17, stagione 6) e Numb3rs, in replica dalla prima serie.

Raidue punta quindi sui telefilm concentrandosi su un target molto differente. Sarà la strada giusta?

About Simone Rausi

Quando nacque a Catania nel 1986, Pippo Baudo urlò “Fantastico!”. Già, la settima edizione era in onda su Raiuno in quel momento. Ha divorato decenni di fiction e programmi tv prima di laurearsi in Scienze della comunicazione. Ha fatto lo speaker, il giornalista, il blogger e attualmente è copywriter presso un’agenzia di pubblicità (ma sua nonna dice in giro che fa il copriwater). Ha scritto un romanzo sui carciofi ma non ne mangia uno da anni. Lo trovate su tutti i social network del mondo… o davanti qualche schermo.

One Comment

  1. Antonella

    ottobre 26, 2012 at 15:23

    Mah…. Non sono per nulla d’accordo su questa chiusura così tempestiva. Si poteva cercare di aggiustare il tiro del programma invece di chiuderlo drasticamente. Lorena è una grande professionista. Spero che trovi occasioni migliori in cui esprimersi perchè lo merita.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *