Anna Valle nella fiction Questo nostro amore: “La tv deve far riflettere, ma senza annoiare”

By on novembre 13, 2012

text-align: center”>Anna Valle e Neri Marcorè in Questo nostro amore

Anna Valle è la protagonista femminile della fiction campione d’ascolti su Rai1 Questo nostro amore: dopo un anno di assenza dal piccolo schermo (l’ultima apparizione in Rai era stata in Atelier Fontana, la miniserie incentrata sulla storia delle sorelle della moda, seguita da Un amore e una vendetta su Canale5), l’attrice è tornata in video con una serie tv vincente per critica e riscontro di pubblico. Partita leggermente in sordina, Questo nostro amore ha conquistato oltre sei milioni di telespettatori, tanto che Rai1 ha deciso di giocarsela in una sola puntata setimanale: è saltato infatti l’appuntamento della domenica (sostituito da Terra ribelle 2), a favore di un unica puntata il matedì sera (qui le anticipazioni della quinta puntata). Diretta da Luca Ribuoli, la fiction racconta la storia di una famiglia non convenzionale: Anna e Vittorio sono innamoratissimi e hanno tre figlie, ma non possono sposarsi a causa di un matrimonio contratto da lui in gioventù. Una condizione che nel 1967 li costringe anascondersi continuamente, finchè la loro vita da concubini viene scoperta.

Anna Valle e Neri Marcorè, coppia inedita del piccolo schermo, hanno speso parole entusiaste per la serie tv, che affronta un tema molto attuale come quello delle famiglie di fatto. Intervistata dal Corriere della Sera insieme al collega di set, l’attrice ha spiegato come ancora oggi alle unioni gay o le coppie non sposate non siano riconosciuti diritti elementati: “Ho tanti amici che sono insieme da vent’anni, ma se a uno dei due succede qualcosa e finisce in ospedale il compagno non ha neppure diritto di assisterlo. È inammissibile. Certi diritti, ai giorni nostri, dovrebbero essere ovvi. Mi colpisce anche il fatto che solo 42 anni fa in Italia una coppia non sposata fosse costretta a una vita pazzesca. 42 anni non sono un tempo lontanissimo“.

Anna Valle spiega di essere orgogliosa di una fiction in grado di affrontare una tematica così forte. D’altronde fare servizio pubblico significa anche assumenrsi la resposabilità di raccontare storie considerate fuori dalla norma. Cosa che per Rai1 non è affatto così scontata, visto il florilegio di serie tv celebrative dei buoni sentimenti. In realtà anche Questo nostro amore avrebbe potuto osare un po’ di più nella sceneggiatura, ad esempio abbandonando qualche stereotipo ormai trito dell’Italia degli anni ’60 e concentrando maggiormente l’attenzione sulle dinamiche sociali di un Paese in bilico tra tradizione e modernità. Invece, secondo Anna Valle, lo stile da commedia sentimentale è lo strumento giusto per raggiungere il pubblico televisivo: “La tv dovrebbe far riflettere. La gente sta andando meno al cinema, quindi spetta alla tv trattare certi argomenti che facciano pensare. Ma non deve farlo in modo serioso, noioso o pedagogico, altrimenti si ottengono risultati opposti“. La quinta puntata di Questo nostro amore, inizialmente prevista per domenica 11 novembre, sarà trasmessa martedì 13 novembre alle 21.10 su Rai1.

 

About ClaudiaGagliardi

Nata a Pompei nel 1987, si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul pluralismo e l'indipendenza dell'informazione e sta per specializzarsi in Comunicazione istituzionale. Oggi si occupa delle pagine di attualità del portale Excite.it. Appassionata di giornalismo e di politica, segue con attenzione il mondo della televisione, spesso con occhio critico, soprattutto sul versante della qualità dell'informazione. Divoratrice di programmi di approfondimento e di satira, ma anche di serie tv ("Friends" e "Lost" su tutte) e di cinema, insegue il sogno di diventare giornalista professionista.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *