Anticipazioni Uomini e Donne: oggi 6 novembre continua il trono over

By on novembre 6, 2012
anticipazioni-trono-over

text-align: center”>oggi 6 novembre ancora spazio per il trono over

Anche quest’oggi 6 novembre, stando alle anticipazioni Uomini e Donne, ci sarà spazio per il trono over. Questa però potrebbe essere l’ultima puntata della settimana, visto che praticamente la prima parte è andata già in onda la scorsa settimana quindi in questo caso oggi andrà di scena la terza e ultima parte. Una notizia positiva per coloro che attendono con ansia di scoprire cosa effettivamente sia successo al trono blu durante l’ospitata di Cristian Galella e Tara. Le anticipazioni Uomini e Donne parlano di un’atmosfera ritornata serena tra i due piccioncini, questo perché secondo Tara non ci sono prove che testimonierebbero l’effettivo tradimento messo in atto dal bel Cristian Galella.

La coppia quindi non dovrebbe ripresentarsi di nuovo nello studio di Uomini e Donne e dar vita ad una nuova soap opera che abbiamo già avuto modo di vivere con il triangolo Francesco Monte, Teresanna Pugliese e Jessica. Molto probabile quindi, stando sempre alle anticipazioni Uomini e Donne, che in questa settimane potremo assistere a due puntate del trono blu, in modo da evitare troppa differenza di tempo tra la registrazione e l’effettiva messa in onda della puntata. Ritornando però alla puntata che andrà in onda quest’oggi 6 novembre del trono over, tutta l’attenzione sarà rivolta ancora su Giuliano, anche se non mancheranno altri battibecchi tra Tina Cipollari e Remo, quest’ultimo infatti ha deciso di mollare Gemma dicendo che i loro caratteri sono a dir poco incompatibili.

Ricordiamo come Remo sia arrivato al trono over di Uomini e Donne proprio per conoscere Gemma, ecco perché secondo Tina l’uomo stia solamente fingendo per poter restare più a lungo in trasmissione. Giuliano invece sembra essere stato completamente folgorato dalla bellezza di Melina. L’uomo non ha occhi che per lei e questa cosa però ha fatto non poco insospettire Antonio.

Sappiamo come ci sia un bel po’ di rivalità tra i due uomini del trono over, Antonio non crede che Giuliano sia improvvisamente stato rapito dallo sguardo di Melina, è insomma curioso di capire se effettivamente combinerà qualcosa di concreto o sia come sempre il solito fuoco di paglia. Nel frattempo però la curiosità maggiore volge come sempre vero il trono blu, qui addirittura si parla di un Andrea Offredi pronto a scegliere, anche se i sengali di un’effettiva scelta anticipata non sono stati ancora visibili.

About Lucia D Antuono

One Comment

  1. Rossella

    novembre 6, 2012 at 15:20

    Destinate molto spazio a Uomini e Donne: ormai sono diventata fan di questo blog! Fate bene a non disdegnare quei segmenti di televisione che solitamente vengono ritenuti poco interessanti e per nulla edificanti: per chi li propone e per chi li guarda, questo è ovvio! Molti si vantano di non avere il televisore in casa e ritengono “sfigatelli” ( passatemi questo vocabolo!) quelli che fruiscono di questo servizio senza fare distinzione tra programmi. Sicuramente guardare la televisione è un ambizione di pochi di noi: forse giusto i critici hanno quest’ambizione! C’è chi la guarda perché è impossibile rimanere a casa senza guardare la tele. E poi mi chiedo: ma questi non vanno dalla nonna? In un modo o nell’altro un po’ di televisione tocca a tutti: i misteri dell’universo! Che c’è di male a guardare la televisione? Secondo me la guardano pure loro! Datemi retta: sotto sotto la guardano; altrimenti come di sono diffuse le mode e come è cambiato il costume? E gli eventi? Intorno a chi ruotano? Bella domanda! Comunque complimenti di cuore! Ormai Uomini e donne è una delle poche terre vergini su cui approdare quando ti viene la voglia di constatare come funzioniamo! Non è un programma che parla alla famiglia: entra proprio in casa e puoi fare le tue cose mentre la De Filippi è seduta sul gradino alle tue spalle e la gente fa come gli pare: fanno sempre come gli pare ed è questo il bello! Comunque è un’anarchia pacifica che trova ordine nella compostezza della conduttrice che disarma tutti con la sua grazia; non perde mai la conduzione: ha sempre le redini di tutto l’ambaradan! Io seguo solo il trono over e lì c’è spazio anche per l’amore interpretato dagli uomini che possono scegliere se stare sul trono o corteggiare… televisivamente si tratta di una rivoluzione perché il video lascia più spazio alle donne innamorate e alle prese con le conseguenze dell’amore; gli uomini sono visti come dei figuranti che compiacciono l’ideale di amore romantico delle donne! Invece da Uomini e Donne sono passati anche uomini come Tony che ha dimostrato come ama un uomo! La De Filippi e Guardì sono unici per me: loro capovolgono gli schemi e ti fanno capire che devi essere più anticonformista se ti vuoi salvare la pelle! Infatti la loro televisione è definita “per casalinghe” e loro non si lamentano mai per questa definizione, almeno non mi risulta una loro dichiarazione a mezzo stampa finalizzata a togliersi questa etichetta che a molti sta stretta: vanno dritti per la loro strada! Secondo me sono orgogliosi di fare programmi per questo pubblico e devo ammettere che i loro messaggi contro la violenza arrivano forti e chiari: questa è televisione di servizio, una televisione che cancella stereotipi come quello della fragilità e educa ai sentimenti mediante la testimonianza. Infatti spesso tutti noi pensiamo che esista una fragilità maschile e una femminile: ancora non abbiamo fatto nostro il senso della parità! Dunque la violenza maschile nell’immaginario collettivo è una forma di fragilità! Invece la violenza è sempre brutta e non è mai fragile! La fragilità ha un colore positivo e corrisponde alla sensibilità di uomini e donne! In questi giorni Magalli ha ascoltato la storia di un uomo vittima di violenza e la sua fragilità non era violenta e si condensava tutta nel suo sguardo mansueto. Nulla giustifica la violenza e quest’uomo che ha raccontato la sua storia mi ha fatto capire che si può isolare il male e lui ci è riuscito in una cultura dove l’uomo per convenzione è colui che non ha rapporto con il dolore e reagisce a questa realtà con il cinismo e la violenza! Guardì è un grande regista ma io dico: è un grande uomo! Questa è la televisione delle casalinghe: tanto per fare un esempio! Secondo me a questi artisti gli dovremmo dare il Nobel e non giudicare i tronisti o i giochi della Piazza: anche questa è Italia! Un saluto

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *