Cristina Parodi Live cambia ancora: più tempo per i temi leggeri e nuova scenografia

By on novembre 26, 2012
cristina parodi live logo rosso

text-align: justify”>cristina parodi live logo rosso

CRISTINA PARODI LIVE, nuova veste rossa – Il programma di La7 “Cristina Parodi Live” ha poco meno di quattro mesi ma è già cambiato una marea di volte. Questa corsa al cambiamento, o alla rottamazione per dirla alla Matteo Renzi, è data dal fatto che purtroppo gli ascolti del programma capeggiato dall’autorevole giornalista non sono dei più floridi. Riassumendo, all’inizio il programma era costruito in due blocchi intervallati dal solito telefilm in replica: la prima parte aveva come fulcro principali la cronaca e le interviste ad ospiti famosi, la seconda si concentrava più sulla mondanità, Twitter, i consigli di moda e le classifiche. Gli ascolti si sono rivelati molto bassi.

L’idea seguente è stata quella di cambiare i due blocchi in uno soltanto, unendo la programmazione che però teneva in ogni caso separati gli argomenti dando precendenza alla cronaca e poi alle frivolezze. Ma neanche qui la situazione share si è rivelata delle migliori. Ad oggi, il cambio drastico: lo show sembra incentrato principalmente sulla mondanità; si parte con una nuova veste (campeggia in bella vista il nuovo logo su sfondo rosso), enorme tavola rotonda a centro studio con tutti gli ospiti pronti a commentare l’argomento frivolo della giornata: oggi è toccato al Viagra, i calendari e le belle donne. Il tutto, arricchito da un cast fisso (Alessandro Di Sarno, Diego Passoni, Paolo Limiti e Luca Bonaccorsi), dai Fratelli d’Italia ormai divenuti semplici opinionisti a da altri opinionisti un po’ a rotazione: Alba Parietti, Pinketts, Lory del Santo, ecc.. Fissa invece l’intervista con il Vip che è stata inserita in una vera e propria rubrica dal titolo “Intervista 1 to 1” o giu di lì.

Dalla scenografia, che sostanzialmente più che rinnovata sembra semplicemente mossa, sono scomparse le simpatiche faccine dei collegamenti via MyCast che chiosavano a destra e a sinistra dello studio e che molto spesso venivano citate dalla conduttrice, a cui, in questa puntata, non è stato rivolto nemmeno il saluto finale. Sparito dunque il tanto atteso scontro fra i fratelli d’Italia e il politico fazioso di turno; davvero un peccato, visto che proprio grazie al quella rubrica, il programma era riuscito a far parlare di sè (vedi il caso Formigoni contro Cristina Parodi).

In ogni caso, siam sicuri che di cambiamenti ce ne saranno ancora altri. Il programma è stato organizzato fino a dicembre, riuscirà a convincere la rete ad esser mandato anche nel 2013? La risposta nei prossimi dati auditel…

About Gigi

Gigi, classe 1989, pugliese doc. Figlio della generazione 2.0 e appassionato di Social Media, coltiva moltissimi hobby: il video editing, la recitazione, bloggare online, cimentarsi nella fotografia e nel web-design.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *