In Treatment: Castellito e Giannini invadono Roma. La serie che cambia le regole a Marzo su Sky

By on novembre 22, 2012

text-align: justify”>Sapete cos’è In Treatment? Una serie cult americana realizzata dalla mitica HBO. Andata in onda dal 2008 al 2010 ha registrato applausi dalla critica, consensi dal pubblico, due Emmy, un Golden Globe e – per quello che ne vale – anche “per me è si!”. Ora, finalmente, la vedremo anche noi in Italia ma, invece di importare In Treatment dai soliti americani, la serie ce la faremo in casa. Saverio Costanzo ha già invaso Roma e, in questi giorni, Sergio Castellitto, Kasia Smutniak, Adriano Giannini, Valeria Golino, Barbara Bobulova e Valeria Bruni Tedeschi stanno girando i 35 episodi che andranno in onda su Sky Cinema da Marzo 2013.

35 Episodi signori! Non preoccupatevi, non dovrete votare a In Treatment tutte le sere dei prossimi 6 anni. Toglietevi dalla testa il modello fiction all’italiana (Elisa di Rivombrosa ha fatto scuola): nessuna prima serata di 2 ore, ma un appuntamento quotidiano di poco più di mezz’ora.Un dottore, cinque pazienti, cinque sedute a settimana. Ogni giorno.

in-treatment

In Treatment si iscrive nelle serie “rivoluzionarie” non solo per il modello di programmazione poco noto all’Italia (soprattutto per prodotti con nomi del calibro di Castellitto solitamente proposti in prime time) ma anche per le tematiche trattate: le sedute di psicoanalitiche di una terapeuta e dei suoi sei pazienti. Ogni giorno, la puntata sarà dedicata a un paziente. Così, la puntata del lunedì sarà dedicata alla seduta di Sara, Kasia Smutniak, una donna tormentata da una relazione. Il martedì c’è Dario, poliziotto interpretato da Guido Caprino che ha indagato all’estero su una potente organizzazione criminale ed è alle prese con il “fantasma” di una sanguinosa indagine. Ogni mercoledì l’incontro è con Alice, giovane ballerina con un inconfessabile trauma, che ha il volto dell’esordiente Irene Casagrande, nel film, la figlia di Irene interpretata da Valeria Bruni Tedeschi. Le sedute del giovedì sono con Lea e Pietro, Adriano Giannini Barbora Bobulova, una coppia in crisi, mentre venerdì è Giovanni a diventare paziente e confrontarsi con la sua vecchia amica e mentore Anna, che ha il  volto Licia Maglietta.

Il progetto è davvero interessante, tanto da essere stato già esportato in 13 paesi. La versione made in Italy sarà fedele a quella americana ma le storie e i problemi saranno “all’italiana”. Speriamo che Saverio Costanzo non ci proponga lo stereotipo della nevrotica alla Margherita Buy che il cinema italiano ci ha abituato a vedere, ma dal regista di film quali “La solitudine dei numeri primi” e “Private” ci si aspetta tanto.

In Treatment andrà in onda su Sky Cinema 1 e Sky Uno dal prossimo Marzo.

About Simone Rausi

Quando nacque a Catania nel 1986, Pippo Baudo urlò “Fantastico!”. Già, la settima edizione era in onda su Raiuno in quel momento. Ha divorato decenni di fiction e programmi tv prima di laurearsi in Scienze della comunicazione. Ha fatto lo speaker, il giornalista, il blogger e attualmente è copywriter presso un’agenzia di pubblicità (ma sua nonna dice in giro che fa il copriwater). Ha scritto un romanzo sui carciofi ma non ne mangia uno da anni. Lo trovate su tutti i social network del mondo… o davanti qualche schermo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *