Nichi Vendola su Sky: “Il TG1 ha boicottato la mia campagna elettorale”

By on novembre 24, 2012
Vendola boicottato dal Tg1

text-align: justify”>Vendola boicottato dal Tg1

NICHI VENDOLA  Leader di Sel nonché candidato alle Primarie del Centrosinistra (ospite giovedì scorso di Servizio Pubblico) non ha voluto risparmiare una frecciatina lanciata nei confronti del TG1 durante la conferenza stampa andata in onda oggi pomeriggio su Sky. L’esponente del centrosinistra, Governatore della Regione Puglia ha dichiarato che il TG1 delle 20 di ieri sera avrebbe boicottato la sua campagna elettorale, non affidando adeguato spazio al Leader di Sinistra Ecologia e Libertà rispetto ai candidati del Pd, soprattutto Pierluigi Bersani. E per quanto la par condicio non sia, in tal caso, un’espressione di legge, non trattandosi di vere e proprie elezioni politiche, il comportamento del primo giornale della tv di Stato ha lasciato davvero a desiderare.

Ebbene si, perché non solo Nichi Vendola  è stato trattato come personaggio secondario di questo grande scenario delle Primarie del centrosinistra, ma il TG1 non ha riservato lo stesso trattamento per tutti e 5 gli esponenti del centrosinistra,  infatti per questo confronto elettorale riguardante l’elezione del candidato Premier del centrosinistra, il Primo Tg della Rai ha intervistato in fretta e furia gli altri candidati conferendo invece uno spazio considerato “esagerato” a Pierluigi Bersani (dando forse scontata la vittoria del Segretario del Pd?). Ma andiamo a verificare i minuti che il Tg1 ha dedicato alle Primarie del centrosinistra

metteo-renzi-tg1

Ben 16 minuti il tempo dedicato alle Primarie (un tempo esagerato considerata la mezz’ora totale del telegiornale), un tempo superiore anche al fallimento del vertice del Consiglio europeo a cui il Tg1 ha dedicato 1 minuto e 52 secondi ma risulta ancora più assurdo come è stato suddiviso il tempo legato alle interviste ai candidati. A Matteo Renzi sono stati dedicati 4 minuti e 9 secondi,   nemmeno 3 minuti a Vendola, Tabacci e Puppato (tutti insieme, con dichiarazioni che non dicevano assolutamente nulla) e ben 7 minuti dedicati all’intervento di Pierluigi Bersani, addirittura diviso in due tempi  inframmezzati dai servizi su Alfano e Casini, per poi tornare sul Segretario del Pd per il gran finale con domande della serie: “Cosa le è piaciuto di più di questa esperienza?”. Insomma, un comportamento non proprio consono per il Tg più importante del servizio pubblico, sarà forse per questo che gli ascolti continuano a calare sensibilmente?

 

 

About Alessia Onorati

E' laureata in Lettere indirizzo Discipline dello Spettacolo con una tesi sul metalinguaggio nel cinema documentario. Sin dalla tenera età amante della scrittura, è approdata al mondo del giornalismo con uno stage post universitario in un giornale locale della sua zona di residenza per poi iniziare varie collaborazioni da free lance con mensili di spettacolo e siti web. Appassionata di letteratura, viaggi, teatro e cinema, non può fare a meno della tv e soprattutto adora i programmi gialli e horror, nonché di mistero e approfondimento culturale "di qualità".

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *