Papa Ratzinger su Twitter: riuscirà a superare i fan della blasfema Lady Gaga?

By on novembre 28, 2012
Papa Joseph Ratzinger su Twitter

text-align: center”>Papa Joseph Ratzinger su Twitter

Anche papa Joseph Ratzinger su Twitter. Una semplice burla di un simpaticone? Niente affatto: il santo padre avrà un personalissimo account Twitter che gestiranno i suoi collaboratori, i quali avranno il compito di scrivere frasi illuminanti. Lui è convinto che seppure sul social network non potrà esprimere concetti in libri fatti di svariate pagine, riuscirà a dare ugualmente insegnamenti ai suoi fedeli utilizzando poche parole, ma molto significative: “Nella essenzialità di brevi messaggi – afferma Benedetto XVI, spesso non più lunghi di un versetto biblico, si possono esprimere pensieri profondi, se ciascuno non trascura di coltivare la propria interiorità”. I suoi messaggi saranno in pratica sunti delle omelie, ma anche delle catechesi e delle udienze; messaggi che porteranno, insomma, alla riflessione, e a diffondere l’amore per Dio e per gli uomini. Lo scopo principale del papa, portando avanti questo suo nuovo progetto, è quello di avvicinare i giovani alla religione cristiana, che, col passar del tempo, viene messa, sempre più, in secondo piano, o, ancora peggio, buttata con poca cura nel dimenticatoio.

lady-gaga-blasfema

Questo “avvento” del pontefice su Twitter è stato realizzato in vista della prossima Giornata Mondiale dei Giovani a Rio de Janiero: ricordando questa occasione, dichiara che i giovani devono dare tutti sé stessi per attuare il processo di evangelizzazione in tutto il mondo; sono loro gli unici portatori della cristianità, e gli unici che, con parole semplici e dirette, sono in grado di parlare della bontà divina. Ma i ragazzi sono davvero interessati a questo incarico che il papa vuole mettere sulle loro spalle? Sicuramente molti accetteranno di buon grado questo compito, tanti altri, invece, ci rideranno su, dichiarando che hanno attività più importanti da svolgere durante la giornata e che non vogliono sponsorizzare una religione che col tempo si è inquinata.

Su Twitter, comunque, esistono diversi contatti di personaggi vincolati alla chiesa: oltre ad esserci già un account della Chiesa Cattolica Universale (@Pope2YouVatican), c’è anche quello di Timothy Dolan e di Gianfranco Ravasi: il primo è l’arcivescovo di New York, che ha molti sostenitori (anche se lui non ha intenzione di seguire nessuno); il secondo è un cardinale che spesso e volentieri pubblica alcuni versetti – i più significativi – della Bibbia, alcuni dei quali scritti in latino. Questi sono solo due dei tanti ecclesiastici attivi sui vari social network.

L’account del papa verrà attivato lunedì prossimo. Riuscirà a superare i fan della blasfema Lady Gaga? Religione e blasfemia in lotta tra loro anche su Twitter!

About Pascal Ciuffreda

Classe 1992, un ragazzo come tanti, ma con un’ingovernabile voglia di comunicare scrivendo. Studente di filosofia con diverse passioni: divorare libri senza pregiudizi, seguire qualsiasi tipo di programma televisivo (da quelli incentrati sulla cultura a quelli più trash), ascoltare tanta musica, e scrivere articoli sui più svariati argomenti. Puzza sotto al naso, mai; entusiasta sempre di sperimentare e sperimentarsi. Il suo motto? Vivere militare est.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *