Scandalo BBC, “Noi tv spazzatura? Provate a guardare quella italiana”

By on novembre 28, 2012
BBC nello scandalo sparla della tv italiana

text-align: justify”>BBC nello scandalo sparla della tv italiana

BBC NELLO SCANDALO – Accade in Inghilterra, e solo nel paese britannico che una scivolata possa diventare una vera e propria bufera capace di travolgere la credibilità di un emittente televisivo. Il canale BBC, esempio in tutto il Mondo del giornalismo investigativo è nella bufera per due fattacci che hanno letteralmente travolto la rete e con essa la credibilità del canale informativo. Dopo che il programma Newsnight ha accusato ingiustamente (e velatamente) di pedofilia un ex Ministro del Governo di Margaret ThatcherLord Alistair McAlpine e ha invece abbandonato l’inchiesta su Jimmy Savile, celebre dj e presentatore di Top of the Pops deceduto l’anno scorso, accusato di abusi sessuali nei confronti di ben 300 minori, la BBC non ha retto il colpo e il direttore generale George Entwistle si è dimesso, la trasmissione Newsnight è stata sospesa e la redazione commissariata con provvedimenti disciplinari pendenti.

Provvedimenti drastici ed esemplari nei confronti della BBC il cui presidente Lord Patten è stato chiamato a rispondere di simile situazione che è costata ben  185mila sterline in spese di riparazione per il danno subito alla reputazione di McAlpine davanti alla commissione parlamentare.  E Lord Patten, per difendere la tv di Stato britannica,  ha trovato un escamotage piuttosto plausibile per difendere l’operato della BBC, prendendo come paragone proprio la nostra televisione, specialmente la Rai. Sentite cosa ha affermato il presidente del Trust britannico nei riguardi della nostra televisione di Stato, cercando di difendere l’integrità della BBC.

bbc-lord-patten

“Chiunque ci tratti come tv spazzatura – ha affermato – dovrebbe essere obbligato a guardare la tv italiana, francese, tedesca o americana. Forse non quella tedesca – ha sottolineato – ma di certo quella italiana…”. Un esempio amorale da tirare fuori dal cilindro in situazioni scomode, ecco come viene vista la nostra tv nel paese britannico, e per rincalcare la dose Lord Christopher Francis Patten ha affondanto ancora di più il coltello nella piaga: “Se volete la tv italiana con il bunga, bunga e con il Primo Ministro che decide chi debba guidarla,  allora accomodatevi”. Rendendosi conto che la  reputazione della BBC ha subito una grave caduta , Lord Patten non accetta però che l’intera Corporation sia messa in discussione ed è deciso a aggiustare il tiro, consapevole che di certo, il Network non è certo caduto così in basso…come la tv italiana ad esempio, diventata una sorellastra del malcostume da prendere ad esempio come quello che non dovrebbe essere la tv pubblica.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

,

About Alessia Onorati

E' laureata in Lettere indirizzo Discipline dello Spettacolo con una tesi sul metalinguaggio nel cinema documentario. Sin dalla tenera età amante della scrittura, è approdata al mondo del giornalismo con uno stage post universitario in un giornale locale della sua zona di residenza per poi iniziare varie collaborazioni da free lance con mensili di spettacolo e siti web. Appassionata di letteratura, viaggi, teatro e cinema, non può fare a meno della tv e soprattutto adora i programmi gialli e horror, nonché di mistero e approfondimento culturale "di qualità".

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *