Squadra Antimafia 5 anticipazioni: Domenico Calcaterra insieme a Claudia Mares nella prossima serie?

By on novembre 21, 2012
Anticipazioni Squadra Antimafia 5

text-align: center”>Anticipazioni Squadra Antimafia 5

È da pochi giorni terminata la quarta serie, che già la gente vuole sapere come sarà la prossima: di anticipazioni su Squadra Antimafia 5 non ce ne sono tante sul web, anche se quelle poche faranno capire, più o meno, chi saranno i futuri protagonisti, e soprattutto potranno spiegare alcune questioni lasciate in sospeso. L’ultima puntata di Squadra Antimafia 4 ha perplesso tutti, chiudendo con una domanda alla quale non è molto facile trovare una risposta: chi ha salvato Domenico Calcaterra dall’acquedotto? Il vice questore è stato aiutato da Filippo de Silvia, il quale gli ha permesso di prolungare la permanenza in quel posto, dove è stato introdotto un potente veleno. Qualcuno, poi, l’ha definitivamente salvato, aprendogli la porta che lo condurrà alla libertà; ma chi? Tanti sono i personaggi che, chi per un motivo e chi per un altro, devono essere categoricamente scartati. I sospetti cadono su una sola persona: Claudia Mares, la moglie di Calcaterra, morta (almeno così si crede) a causa dello scoppio di una bomba. Com’è possibile che la Mares, seppure ha perso la vita, reciterà anche nella prossima serie? Ebbene, secondo le ultimissime indiscrezioni, Simona Cavallari sarebbe presente durante le nuove registrazioni di Squadra Antimafia – Palermo Oggi: sarà, molto probabilmente, la protagonista di breve vicende; magari si terrà sempre in contatto con l’amica fuggiasca Rosy Abate

claudia-mares-squadra-antimafia

Marco Bocci (l’attore che interpreta Calcaterra), in una delle ultime interviste, non ha rivelato ovviamente chi è che ha salvato il suo personaggio, ma si è limitato a parlare del grande riscontro positivo che  ha avuto la fiction di Canale 5:

“Ne sentivamo il profumo, del successo. È stata una conferma, insomma, e speriamo che continui così. Noi ce la mettiamo tutta e ci lavoriamo con grande impegno e soprattutto è bello ricordare che una serie televisiva dove ci lavorano dentro grandi professionisti di tutti i reparti. Non c’è niente di improvvisato in questa serie”.

Bocci ha confessato che Domenico Calcaterra gli piace un sacco, perché fa parte della categoria dei cosiddetti supereroi; un ruolo, il suo, che non vorrebbe mai sostituirlo con altri, perché è fantastico – per lui – vedere il proprio personaggio impegnato in situazioni tutte diverse fra loro e che incidono – alcune volte positivamente e altre volte no – sulla sua personalità.

Nel nuovo cast ci saranno ben due new entry: una è Valentina Carnelluti (sindaco della città di Baia D’Angelo) e l’altra è Ana Caterina Morariu (vice questore della Squadra Duomo). La fiction sarà ambientata non più a Palermo, ma tra Catania e Roma:

“La scelta di spostarci – spiega Giacomo Martelli, regista 2° unità – è stata soprattutto degli sceneggiatori e dei produttori e noi registi l’abbiamo abbracciata con l’idea di raccontare che la Squadra Antimafia non esiste solo a Palermo. I protagonisti troveranno a Catania il loro doppio, con cui dovranno mischiarsi e confrontarsi. E ciò produce risultati più freschi e innovativi, nel cinema come nella genetica. Stiamo cercando di sfruttare l’energia che viene dal fatto di lavorare in un posto nuovo, con scenari diversi che cercheremo di cogliere anche con la fotografia. La pietra lavica, nero antracite, è molto d’effetto”.

Anche questa serie appassionerà come la precedente? Noi siamo più che certi che si verificherà un rinnovato apprezzamento da parte dei telespettatori.

About Pascal Ciuffreda

Classe 1992, un ragazzo come tanti, ma con un’ingovernabile voglia di comunicare scrivendo. Studente di filosofia con diverse passioni: divorare libri senza pregiudizi, seguire qualsiasi tipo di programma televisivo (da quelli incentrati sulla cultura a quelli più trash), ascoltare tanta musica, e scrivere articoli sui più svariati argomenti. Puzza sotto al naso, mai; entusiasta sempre di sperimentare e sperimentarsi. Il suo motto? Vivere militare est.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *