Un Medico in famiglia 8, Rosanna Banfi: “Mio padre solo in sette puntate per risparmiare sui compensi. Lele vola in America”

By on novembre 2, 2012

text-align: center”>Rosanna Banfi parla di Un Medico in famiglia 8

Un Medico in famiglia 8 è sicuramente una delle fiction più amate del piccolo schermo, così come sono amati i suoi protagonisti. Lo avevamo scritto in tempi non sospetti: la presenza part time di Lino Banfi a Un Medico in famiglia 8 era dovuta a motivi economici. Poi la conferma è arrivata dalla figlia dell’attore pugliese Rosanna Banfi anche lei presente nella fiction di Rai 1 nei panni di Tea Molinari. L’attrice a Nuovo ha spiegato qualche settimana fa i motivi che hanno convinto suo padre a vestire nuovamente i panni di Nonno Libero. Le richieste sarebbero arrivate dal Papa e dal Presidente della Repubblica(?!?) che sarebbero fan di Nonno Libero e soprattutto per una promessa al produttore Carlo Bixio, scomparso qualche mese fa. Noi ci aggiungiamo che quando Banfi decise di abbandonare la serie immaginava ben altri risultati per i suoi progetti televisivi poi rivelatisi fallimentari. Vi dice niente Il Commissario Zagaria?

Un Medico in famiglia 8 andrà in onda da Febbraio 2013, subito dopo il Festival di Sanremo. Rosanna Banfi conferma che suo padre sarà presente solo in sette puntate.

“Credo per motivi economici: la Rai ha pensato di risparmiare sui compensi dei primi attori e quindi anche su quello di Nonno Libero. Hanno però trovato un escamotage: quando c’è Banfi in video, Giulio Scarpati vola in America!”. Il budget è risicato e la Publispei cerca di mantenere due volti importanti mantenendo i conti a posto. La Banfi parla poi dell’evoluzione del suo personaggio: “In questa serie Tea è stata promossa ostetrica, fa le ecografie anche a donne davvero incinte, che si sono prestate per la fiction. E’ emozionante stare in contatto con donne in stato interessante. Avremo un baby boom ma non posso rivelare chi saranno i genitori perché rivelerei la trama.” Dopo quindici anni la serie ha perso la sua forza, gli undici milioni della prima serie sono un vero e proprio miraggio. Certo resta il dubbio quasi amletico se bisogna o meno smettere dopo collezionato tre ma anche quattro stagioni di grande successo. Qualcuno potrebbe obiettare che anche se gli ascolti sono in calo sono comunque soddisfacenti in tempi di crisi. Secondo voi con l’ottava stagione riuscirà Un Medico in famiglia ad ottenere buoni ascolti? Il ritorno di Lino Banfi darà una spinta in più o resterà tutto invariato?

About Giuseppe Candela

Nato a Nocera Inferiore(Sa) si è laureato in Scienze della Comunicazione con una tesi sulla comunicazione politica dal titolo “Pop o Papi? Vizi privati e pubbliche virtù. L’assenza-essenza dei media”. Si sta specializzando nell’ambito televisivo. Appassionato di calcio, di politica e soprattutto del piccolo schermo, ha collaborato e collabora con tv e giornali locali. Da settembre 2009 è opinionista a “Domenica in L’Arena” su Raiuno. Ha scritto e condotto eventi che hanno avuto risonanza nazionale. Guarda con occhio critico la televisione senza nessun pregiudizio.

One Comment

  1. Rossella

    novembre 2, 2012 at 13:30

    Quanto mi piaceva nei Vigili… vi dico solo che ricordo a memoria il numero telefonico del gioco all’interno sua Domenica In: mi prendono tutti in giro! Però Banfi è stato un grande: non serviva il mio inciso a specificarlo… bravo! Lino Banfi è la sua famiglia: una famiglia italiana!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *