Uomini e Donne: Manolo Riboni e Tanya Carone andranno a vivere insieme, tutto procede a meraviglia!

By on novembre 11, 2012
Foto Tanya Carone e Manolo Riboni

text-align: justify”>Foto Tanya Carone e Manolo RiboniManolo Riboni e Tanya Carone sorridono felicemente al loro futuro insieme. La coppia conosciutasi a Uomini e Donne resta ancora in piedi e, con molto impegno, sta cercando di risolvere il problema della distanza. Insomma, nessun litigio e zero problemi; Manolo Riboni e Tanya Carone si amano follemente e, quasi, sembrano fatti l’uno per l’altro. Sinceramente, all’inizio non ci si aspettava nulla di buono da entrambi, perché, come ricorderete, il loro rapporto era un continuo tira e molla a causa di lei. Manolo si disperava in trasmissione e Tanya faceva la ‘dura’ della situazione. Con il tempo, le cose sono migliorate e ora come ora si può dire con certezza che quella di Manolo e Tanya sia davvero una storia emozionante. Lui che aveva partecipato alla trasmissione di Uomini e Donne solo per “svegliarsi un po’ “, alla fine, è andato meglio di molti altri; infatti il dolce Manolo ha finalmente risolto i suoi problemi di timidezza e trovato l’amore della sua vita. In passato, non aveva mai avuto una donna e neppure ‘sperimentato’ il suo primo bacio; così, se ha ottenuto due piccioni con un fava, in così breve tempo, Manolo Riboni dovrebbe ringraziare solo sua madre che ha preso l’iniziativa per iscriverlo al programma.

Tanya Carone ha confessato di essere innamorata persa di Manolo Riboni e, ancora a distanza di qualche mese, prova le cosiddette ‘farfalle nello stomaco’. La coppia sembra davvero indivisibile e, ormai, ha deciso di andare a vivere insieme. D’altronde, anche il rapporto tra Manolo e la bimba di Tanya è a dir poco fantastico; ancora non si sono mai visti ma, secondo le parole di Tanya, i due si sentirebbero continuamente per telefono e a lei starebbe anche molto simpatico. Dunque, e per farla breve, quello di Tanya e Manolo è davvero un bel quadretto familiare; Tanya, in particolare, è molto felice del rapporto che sua figlia ha costruito con Manolo; infatti, senza questo presupposto, lei stessa non avrebbe potuto vivere serenamente la sua storia d’amore. L’unica questione da risolvere, al momento, è quella lavorativa; Tanya sta cercando una nuova occupazione ed è quasi convinta di trovarla nella città di Manolo, dove ben presto si trasferirà. Infatti, per loro, la distanza è diventata insopportabile e il desiderio di vivere insieme la quotidianità sempre più forte; ormai, non hanno più dubbi sulla loro rapporto e non temono, assolutamente, le future incomprensioni. Manolo Riboni e Tanya Carone stanno percorrendo insieme la strada giusta e noi, per adesso, gli auguriamo un grande in bocca al lupo!

About Martina Morlè

One Comment

  1. Rossella

    novembre 11, 2012 at 21:53

    Una storia molto bella: mi dispiace non averla seguita!
    Avete fatto bene ad evidenziarla: sembra un paradosso? Invece nella nostra società è sempre più difficile mettersi in discussione al di la dei ruoli e l’aspetto emotivo della persona rimane in superficie: raramente si scava in profondità per amare davvero!
    A tal proposito trovo pedagogica l’idea del trono “classico” e mi auguro che possa restare ancora in video per qualche tempo! Anche se sogno un unico spazio capace di abbracciare tutta la settimana senza cesure: tutti uomini e donne, come ai vecchi tempi!
    Come dicevo, anche se il trono non è in cima alle mie preferenze, devo ammettere a malincuore che mi piace saperlo in video. Al di là dei protagonisti rimane sempre una speranza per la persona. E’ vero: permane un certo romanticismo, ahimè anche quello è cronaca e spesso s’identifica con l’amore e taglia fuori dalle relazioni chi è meno teatrale; per fortuna i settimanali e tutta la mondanità che caratterizza il percorso pubblico di alcuni tronisti fuori dallo studio riesce a non stereotipare l’amore e lo spettatore può maturare un pensiero autonomo. Quando è tutto molto caricato sull’aspetto esteriore dei sentimenti allora ti si accende la famosa lampadina!
    Questo accade anche nei reality e quindi la mia analisi potrebbe apparire poco aderente alla realtà: la cronaca rosa è molto variegata in questo senso! Invece oltre ai protagonisti, o meglio i personaggi, nel caso di “Uomini e Donne” rimane l’idea del corteggiamento – che è il fulcro di quel soggetto e lo diversifica dagli altri generi, ritagliandone una precisa identità – che da sola basta a sollecitare una riflessione più profonda, perché parla a tutti indistintamente!
    Il trono è anche da interpretare come la metafora del potere e in questo caso il confine tra potere e prepotenza è molto sottile. Quali sono i limiti del potere? Si parla di sentimenti e quindi: quale terreno migliore per spiegare il senso pieno della parola libertà? Dunque: amore è potere? O amore è sudditanza? Amore è ostentazione? O amore è sostanza? O niente di tutto questo? Allo spettatore la risposta!
    Anche la stessa esterna secondo me nasce con l’intento di esaltare la persona; anche se alle volte entra troppo nel merito della conoscenza e finisce per risultare poco credibile e un po’ fuori luogo: non è bello essere troppo indiscreti !
    Non le seguo da un pezzo ma ho sempre amato la grammatica dell’incontro che emerge da quei filmati. Voglio dire: il supermercato, la cucina, il ristorante, il divano e il mare; soprattutto il mare o la montagna. Nei dialoghi non c’è traccia di nozioni scolastiche, frammenti di poesie o filosofie spontanee e assolutamente gratuite in una tale circostanza! Invece oggi tu incontri un ragazzo e se malauguratamente ti vede come una possibile fidanzata vuole andare al museo piuttosto che al cinema: io non ci andrei fossi in voi! E poi vuole parlare di musica, di politica o di film: roba che l’ultima volta che sono andata al cinema risale all’uscita della Bella e la bestia! Ci possiamo andare anche da soli al museo o al cinema! Forse al di là delle apparenze abbiamo pochi motivi per stare insieme! Si sente la nostalgia di “Tina la vamp”: che bei tempi! Con il buon Ricky… Perché censurare una vamp? Tina è sempre stata una grande artista! La sua mimica era sublime: quando “ballava a scatti” mi faceva morire dalle risate, perché tutti seguivano il tempo e lei ballava in un tempo suo e riusciva a sentirsi giusta! Quando si muoveva sembrava disegnare in aria espressioni della serie:- lei non sa chi sono io!- Poi conosceva mezza Hollywood! Mi piacerebbe ritrovarla in quella veste: magari con Chicco! Già me li vedo in una piccola sitcom a puntate di massimo due minuti ciascuna dove sfatano tutti gli stereotipi sulla famiglia e sulla coppia italiana. Manca una satira più esplicita in puntata: voi cosa ne pensate?

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *