Anticipazioni Quarto Grado 7 Dicembre: il rebus del caso Scazzi e le speranze per Angela Celentano

By on dicembre 7, 2012
Sottile e Scampini, Retequattro

text-align: justify”>Sottile e Scampini, RetequattroQUARTO GRADO, ANTICIPAZIONI – Casi di cronaca sempre più complessi e delicati saranno anche stasera al centro del dibattito negli studi di Quarto Grado. Gli sviluppi del processo per l’omicidio Scazzi hanno già trovato ampio spazio nei principali notiziari dei giorni scorsi, per via dell’ennesima correzione di rotta impressa da Michele Misseri al procedimento in corso: un atto di (auto)accusa, quello dell’anziano zio di Sarah, in grado di rimettere in discussione alcune certezze acquisite nel tempo, previa verifica dell’attendibilità delle dichiarazioni rese recentemente in aula.

Stando alle anticipazioni della puntata di Quarto Grado di (oggi) venerdì 7 Dicembre comparse in anteprima sul sito di Tgcom24, una parte della serata verrà dedicata alle nuove speranze della famiglia Celentano per il ritrovamento della piccola Angela, sulla base di una pista investigativa che nelle ultime settimane ha richiesto un approfondimento d’indagine oltre i confini nazionali. Come emerso anche nelle ricostruzioni dei giornali e della trasmissione Chi l’ha Visto, non pochi sono gli interrogativi attorno alla figura di Celeste Ruiz, figlia adottiva di due coniugi messicani insistentemente indicata (da fonti non prive di attendibilità) come corrispondente all’identità attuale di Angela Celentano, scomparsa dal monte Faito nel lontano Agosto del 1996.

Salvo Sottile e Sabrina Scampini proveranno a ragionare insieme agli ospiti di Quarto Grado sullo stato delle indagini nei rispettivi casi, integrando la discussione con servizi, documenti e contributi esterni curati dalla redazione e dai vari inviati del programma. Il settimanale a cura di Siria Magri, anche stasera, farà il punto sui tanti gialli irrisolti, a partire dalla tragica vicenda di Yara Gambirasio, giovanissima ginnasta vittima di una violenza tanto brutale quanto insensata, un vero e proprio trauma per la piccola comunità di Brembate di Sopra. L’assassino di Yara è ancora a piede libero e ad oggi l’unico personaggio finito a più riprese nel mirino della Procura di Brescia è il marocchino Mohammed Fikri, indagato ma puntualmente scagionato (per esplicita ammissione dello stesso pm Ruggeri, intervistata dalla rivista “Oggi” poche settimane fa) dai pesanti capi d’accusa emersi in sede investigativa.

L’arresto di Salvatore Di Grazia, accusato di aver provocato la morte della moglie Mariella Cimò, scomparsa da San Gregorio di Catania in circostanze soltanto apparentemente misteriose, sarà un altro argomento da sviluppare, alla luce dei significativi passi in avanti verso la chiusura del caso registrati in questi giorni grazie all’iniziativa degli inquirenti. Qualche spunto di riflessione si riproporrà sul delitto Rea, giunto ad una conclusione con la condanna di Salvatore Parolisi ma non privo di risvolti meritevoli di approfondimento, perlomeno in sede extra-processuale. L’appuntamento con le inchieste di Quarto Grado, come ogni venerdì, è per le 21,10 su Retequattro.

About Marco Franco

Il giornalismo come "cane da guardia" della democrazia, scrivere per diffondere idee e creare coscienza: queste sono le stelle polari che lo guidano. Studi classici, laurea in Giurisprudenza in arrivo, Marco non ha mai smesso di coltivare i suoi interessi, primo tra tutti la lettura. Libri, riviste e tanti quotidiani sempre al suo fianco, in una continua ricerca delle "verità scomode". Idealista, spesso "controcorrente" e attivo nel volontariato, ama la politica e l'informazione di antica scuola. Riccardo Iacona e Milena Gabanelli i punti di riferimento, per coraggio e professionalità dimostrati sul campo. Esperienza come web writer su diverse piattaforme e come redattore in bollettini d'informazione politica locale. Natura, sport e la musica rock le altre passioni, anzi il carburante per andare avanti!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *