Dal 7 gennaio ritorna dietro il bancone di Striscia la Notizia il duo storico Greggio – Iacchetti

By on dicembre 27, 2012
Ezio Greggio ed Enzo Iacchetti

text-align: center”>Ezio Greggio ed Enzo Iacchetti

Da lunedì 7 gennaio torna dietro il bancone di Striscia la notizia, l’intramontabile duo storico composto da Ezio Greggio ed Enzo Iacchetti, dando così inizio a quella che sarà la loro diciannovesima edizione insieme alla conduzione del tg satirico più famoso d’Italia, che ad oggi ha superato le duemila puntate. La più seguita in assoluto è stata quella del 23 settembre 2002 con 13.870.000 telespettatori e il 47.60% di share. Greggio e Iacchetti hanno esordito in tandem il 26 settembre del 1994. Ai microfono di TgCom24 Greggio dichiara: “Sono contento di tornare a lavorare al suo fianco perché ci divertiamo sempre molto e credo che la gente a casa se ne accorga”. Nell’attesa di ritrovarsi, Iacchetti dice scherzando: “Posso dirgli: ‘Quando mi cucini un bel bollito misto?’. Perché Greggio, oltre a essere bravo in quello che fa, è pure un cuoco niente male. Non vediamo l’ora di vederci. Quindi: ‘Prepara i fornelli Ezio!’”.

Da gennaio si ricostituirà dunque il binomio più affiatato, i due volti simbolo della satira di Antonio Ricci, che fino ad oggi non ha ancora stancato il suo pubblico, incrementandone l’affezione al programma sempre di più, infatti il tg satirico è quasi tutti giorni leader dell’ Access Time, con il competitor Affari tuoi di Rai Uno con Max Giusti. Giravano voci che i nuovi conduttori del programma sarebbero stati dei giovani come Luca & Paolo, ma ora che tutto è sfumato, il tg può ritornare con calma a pensare alla sua consueta e tradizionale conduzione, che non perde mai di spessore.

greggio-iacchetti

La trasformazione con parrucche e collant più diffusa è quella presentata ogni anno, puntuale peggio di un orologio svizzero, nella trasmissione del sabato sera C’è posta per te, calandosi nei panni delle simpatiche Velone, tanto da far registrare ascolti record al people show di Canale Cinque, anche se allo stesso tempo scarseggia di novità e brillantezza perché è difficile non pagare il prezzo della ripetitività quando ci si trova ospiti di un programma confezionato sempre allo stesso modo: stesso stile di conduzione, stessi personaggi, stessi ospiti e solo piccolissime variazioni sui temi trattati di ogni storia. Forse la novità è l’abbigliamento della De Filippi, sempre più giovanile e all’ultimo grido. In tutti questi anni di collaborazione sono stati tantissimi i tormentoni lanciati dalla coppia ed entrati a pieno titolo nella cultura e nel linguaggio nazional-popolare, dal “E’ lui o non è lui, cerrrto che è lui” di Greggio, al “Bau bau  micio micio” di Iacchetti, fino al corale “Fu-Fu” ereditato da D’Alema e subito dissacrato.

Tra qualche giorno, esattamente dopo l’Epifania, Enzino potrà conoscere le nuove veline. Il 2012 si è chiuso con l’insolito regno femminile di Michelle Hunziker, che di solito presidiava il bancone ad inizio anno, ma quest’anno le carte in tavola sono state invertite.

About Paolo Mastromarino

Paolo Mastromarino (Classe 89) nato a Castellana Grotte (Bari), laureato in Scienze della comunicazione culturale e forme dello spettacolo presso l'università Lumsa di Roma, ad ora iscritto al corso di laurea magistrale in Produzione di testi e format per l'audiovisivo. Mi piace scrivere e da sempre sono appassionato di televisione, programmi televisivi e fiction, insomma mondo dello spettacolo in generale. Trovo molto interessante studiare il mondo televisivo straniero, soprattutto britannico e americano

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *