Dopo X-Factor arriva il nuovo singolo di Daniele Coletta “Un giorno in più”

By on dicembre 21, 2012
Daniele Coletta - Un giorno in più

text-align: center”>

Daniele Coletta - Un giorno in più

Daniele Coletta, nato a Roma nel 1992 ed ex concorrente dell’ultima edizione di X-Factor terminata il 7 dicembre, non è riuscito a raggiungere la finale dell’ultima edizione del talent, perché eliminato durante la semifinale. Sfruttando l’onda del successo grazie all’esposizione mediatica, ha inciso un Ep dal titolo Un giorno in più che sta promuovendo nelle sue interviste e con partecipazioni a programmi televisivi. È un ragazzo molto giovane con una voce definita una via di mezzo tra il rock e il soul, ha molte idee per il futuro ma nello stesso tempo una grande paura di ritornare alla vita “normale” di tutti i giorni. In una sua recente intervista rilasciata a TgCom24 ha raccontato il suo stato d’animo dopo l’esperienza televisiva e ha fatto chiarezza sul suo inedito, spesso spacciato per una copia in versione italiana di un pezzo già cantato in inglese.

daniele-coletta2

Riguardo l’eliminazione da X-Factor, ad un passo dalla finale, dice che non se lo aspettava anche se sapeva benissimo che se fosse andato al ballottaggio avrebbe rischiato di più. È ugualmente soddisfatto e contento di come è andata e di essere arrivato ad un punto tale del programma tanto da poter presentare il suo inedito. A proposito di questo, la versione inglese del singolo di De Graw è presente sul web e si intitola Dreams, quindi a volte il giovane è stato “accusato” di aver copiato la canzone proprio perché risulta essere uguale, a parte la lingua. Perciò Daniele ha spiegato che Dreams è stata cantata da Gavin De Graw nel 2001 dal vivo e non è mai stata incisa. La versione presente in rete è amatoriale perché ripresa durante l’esibizione. Non è mai stata pubblicata ed è stata ceduta alla Sony a patto di poterla ascoltare prima di qualsiasi pubblicazione. È andata così perché allo stesso De Graw, Un giorno in più, è piaciuta molto e ha concesso il lasciapassare. Il testo della canzone è stato scritto da Cianchi e Valicelli, e dopo aver ascoltato la sua storia e i suoi suggerimenti sono nate delle belle parole. Lo scopo delle sue parole è stato quello di raccontare un amore difficile o terminato, dando la possibilità a chiunque di adattarlo alla propria storia personale.

Dopo tutto questo successo, ciò che lo preoccupa di più, è tornare alla normalità, ma questo è più che lecito dopo aver vissuto per tante settimane in una bellissima realtà con tanto di pubblico al seguito. Abbandonare questo stile di vita, per Daniele, vuol dire buttar via tutto quello che fino ad ora ha fatto e per questo motivo sta già pensando alla creazione di un secondo singolo per i primi mesi del 2013, in accordo con la casa discografica della Sony.

In molti l’hanno anche criticato perché a volte sembra imitare Marco Mengoni (che parteciperà al nuovo Festival di Sanremo 2013), ma Daniele apprezza e stima moltissimo Mengoni, e ammette che a volte il look e l’abbigliamento da lui usato può accomunarli, ma in realtà sono molto diversi nel modo di esprimersi attraverso il canto. Per quanto riguarda la sua vita sentimentale, Daniele non si è mai innamorato di nessuno forse perché non ha trovato la persona giusta o forse perché la sua priorità è sempre stata la musica, e al momento continua ad esserlo.

In attesa di ascoltare il suo nuovo disco del 2013, continua a promuovere in giro per l’Italia “Un giorno in più”, titolo del primo Ep di Daniele che, oltre all’inedito, contiene tre cover con cui si è esibito sul palco del Teatro della Luna, durante X-Factor: “I don’t want to miss a thing”, “Skyfall” e “Madness”.

About Paolo Mastromarino

Paolo Mastromarino (Classe 89) nato a Castellana Grotte (Bari), laureato in Scienze della comunicazione culturale e forme dello spettacolo presso l'università Lumsa di Roma, ad ora iscritto al corso di laurea magistrale in Produzione di testi e format per l'audiovisivo. Mi piace scrivere e da sempre sono appassionato di televisione, programmi televisivi e fiction, insomma mondo dello spettacolo in generale. Trovo molto interessante studiare il mondo televisivo straniero, soprattutto britannico e americano

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *