Eugenio Finardi contro Amici ed X Factor: “La musica è tutt’altra cosa”

By on dicembre 17, 2012

text-align: center”>Eugenio Finardi contro Amici ed X Factor

Si fa sempre più fitta la schiera dei Big della musica italiana pronta a scagliarsi contro i talent show. Dopo Niccolò Fabi e Zucchero, infatti, è ora la volta di Eugenio Finardi. Il noto cantautore italiano, che ha concorso alla 62° edizione del Festival di Sanremo con il brano “E tu lo chiami Dio”, ha espressamente dichiarato di non amare quei programmi tv che si improvvisano scopritori di nuove star della musica italiana. Chiaro è il riferimento a format quali “X Factor” ed “Amici”. Secondo Finardi, che ha espresso il suo punto di vista sulle pagine del settimanale “Di Tutto”,  i talent show non rispecchiano la sua personale concezione della musica. Quest’ultima è , per il famoso cantautore, sacralità, emozione e riflessione: tutti concetti supremi che non possono essere racchiusi nei meccanismi dei talent senza comprometterne il valore. Un’avversione, questa, frutto più di un pregiudizio, che non di una riflessione pensata e ragionata: Finardi, infatti, ha ammesso di non aver mai avuto l’occasione di guardare con attenzione simili programmi tv, eccezion fatta per  una puntata di un talent americano che il cantante ha trovato addirittura crudele.

amici-2012

Come già accennato, Eugenio Finardi non è il solo a mal digerire l’esistenza dei talent show. Prima di lui, hanno manifestato il loro disappunto anche cantanti del calibro di Niccolò Fabi e Zucchero. Il primo, sulle pagine di “Libero”, ha dichiarato che simili trasmissioni nuocciono alla musica, poiché inevitabilmente non fanno che corrispondere a logiche televisive prestabilite. I Talent , secondo il noto cantautore romano, rappresentano soltanto fonti di guadagno per la tv e le case discografiche, quest’ultime sempre più a caccia di giovani su cui puntare, talentuosi o meno.

A scagliarsi contro le case discografiche è  anche Zucchero, il quale ha definito la discografia italiana artefice di un sistema usa e getta. In un’intervista rilasciata al settimanale “Vanity Fair”, Zucchero ha dichiarato che il successo facile proveniente dai reality alla lunga finisce per destabilizzare i giovani, poiché alle spalle non posseggono l’esperienza necessaria per poter operare in questo settore sempre più selettivo. Un’esperienza, questa, che deve essere frutto di fatica e di numerose porte in faccia ricevute nel corso di una sana ed insostituibile gavetta.

Programmi come “Amici” o “X Factor” non sono, dunque, ben visti dai Big della musica italiana. Sarà, questo, un astio acuito anche dal successo che i ragazzi di “Amici” stanno riscuotendo, da quattro anni a questa parte, al Festival di Sanremo?

 

About Paola Orlando

Nata a Nocera Inferiore (Sa) sotto il segno del Capricorno, è laureata in “Editoria e Pubblicistica” presso l’Università degli Studi di Salerno. Ha collaborato diversi anni con “il Salernitano”, pubblicandovi articoli di cronaca ed attualità. Leggere e scrivere sono le sue più grandi passioni, a cui si aggiunge uno spiccato interesse per il suggestivo mondo della televisione. Sogni nel cassetto? Diventare redattrice di testi televisivi.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *