Festival di Sanremo 2013: la scheda di Andrea Nardinocchi

By on dicembre 22, 2012
Andrea Nardinocchi Sanremo 2013

text-align: center”>

Andrea Nardinocchi Sanremo 2013

FESTIVAL DI SANREMO 2013, SEZIONE GIOVANI – Tra il 12 e il 16 febbraio 2013 si terrà la 63esima edizione della kermesse musicale e televisiva più importante del nostro paese, ritenuta motivo di consacrazione per le “vecchie glorie”, ma spesso anche vetrina di lancio per molti futuri talenti.

Nella prossima edizione del Festival di Sanremo – che si svolgerà come di consueto sul palco del Teatro Ariston e sarà presentata dalla coppia Fazio-Littizzetto – accanto ai 14 Big in gara canteranno anche otto nuovi artisti appartenenti alla categoria “Giovani”.

Nello specifico, per raggiungere gli “otto” sono stati scelti sei nomi dalla Commissione presieduta da Mauro Pagani; ovvero Andrea Nardinocchi, Il Cile, Ilaria Porceddu, Paolo Simoni, Antonio Maggio e Blastema. Gli ultimi due concorrenti Renzo Rubino e Irene Ghiotto invece, si sono aggiunti – ancora una volta passando per il giudizio della commissione – dopo aver trionfato al concorso “Area Sanremo 2012”.

Festival di Sanremo 2013, sezione giovani – Andrea Nardinocchi. Ognuno degli appartenenti alla categoria sanremese degli esordienti, parteciperà al concorso canoro con un solo brano, contrariamente alla categoria Big, che si presenterà davanti alla giuria con due canzoni.

Dopo aver parlato di tutti i Big passiamo a presentarvi uno per uno i giovani, partendo da Andrea Nardinocchi: il giovane autore bolognese con “Storia impossibile” si affaccerà per la prima volta davanti ad una platea importante come quella di Rai 1; cerchiamo di scoprire insieme qualcosa di più su di lui.

Andrea Nardinocchi è nato nel 1986 a Bologna, città nella quale vive tutt’ora e dove ha intrapreso una formazione musicale accademica (ha studiato presso la Music Academy ed in seguito ha seguito i corsi del primo anno del Conservatorio Jazz).

Durante l’adolescenza, accanto alla passione per la musica Andrea ha portato avanti quella per il “freestyle basket”, sport che gli ha portato il riconoscimento di “campione italiano” all’età di 18 anni.

Dopo aver iniziato ad utilizzare strumenti supportati dalle nuove tecnologie la sua produzione musicale è radicalmente cambiata: campionamento vocale, beatbox e loopstation (ripetitore di suoni) sono diventati mezzi per manipolare sonorità tradizionali e crearne di totalmente nuove rispetto a quelle presenti nel panorama musicale italiano. Il suo primo successo personale è arrivato durante il 2012 grazie al singolo “Un posto per me”, che è stato passato a ripetizione in tutte le radio, e gli ha permesso di essere selezionato per la categoria giovani del Festival di Sanremo 2013 con il brano “Storia impossibile”.

About Mara Guzzon

Nata nei pressi di Lodi, si è laureata in Scienze e Tecnologie della comunicazione presso lo IULM di Milano. Nella stessa città ha frequentato il Master in Giornalismo e critica musicale del CPM Centroprofessionemusica e ha iniziato ad intraprendere i primi passi nel mondo del giornalismo scrivendo e fotografando. Appassionata di musica, cinema e televisione, attualmente collabora con siti appartenenti al settore dell'intrattenimento e con una web radio.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *