Festival di Sanremo 2013: la scheda di Raphael Gualazzi

By on dicembre 15, 2012
Raphael Gualazzi foto

text-align: center;”>Raphael Gualazzi Sanremo 2013

San Remo 2013 – Raphael Gualazzi è stato confermato tra i 14 Big in gara. Il conduttore Fabio Fazio e la direzione artistica della 63esima edizione del Festival della canzone italiana hanno annunciato i nomi di tutti gli artisti presenti sul palco dell’Ariston il prossimo febbraio. Tra ritorni e qualche sorpresa è spuntato anche il cantautore e pianista Raphael Gualazzi, artista pluripremiato e molto apprezzato anche all’estero, che è una vecchia conoscenza di Fazio ed era già stato ospite del conduttore ligure durante una puntata di “Che tempo che fa” su Rai 3.

Sanremo 2013 – Il musicista parteciperà al Festival con due brani intitolati “Senza ritegno” e “Sai (ci basta un sogno)”; il primo scritto e prodotto dallo stesso Gualazzi, e il secondo realizzato con l’arrangiamento di Vince Menodza – già collaboratore di star del calibro di Robbie Williams, Elvis Costello e Bjork.

Raphael Gualazzi è nato ad Urbino nel 1981 e ha studiato pianoforte presso il Conservatorio Rossini di Pesaro: qui l’artista ha alternato studi classici a esperimenti blues e jazz che hanno poi contaminato in modo decisivo la sua futura produzione musicale. Dopo il salto ripercorreremo le tappe più importanti della carriera di Raphael, che lo hanno portato ad essere selezionato tra i Big del prossimo Festival di Sanremo.

A partire dal 2005 ha preso parte a vari Festival italiani ed internazionali; in seguito è stato invitato – tra Vermont e New Hamphir – a partecipare al progetto “The History & Mystery of Jazz”. Nel 2009 ha incontrato Caterina Caselli con la quale ha firmato un contratto per la Sugar. Si è esibito durante alcuni importanti eventi nostrani quali Heineken Jammin Festival, Giffoni Film Festival e Pistoia Blues Festival.

Anche nel 2011 Raphael Gualazzi era stato selezionato per la sezione Giovani del Festival di Sanremo, accedendovi con il brano “Follia d’amore”: la canzone, inclusa nell’album “Reality and fantasy”, ha trionfato aggiudicandosi la sezione Giovani (e arrivando in finale) e i premi della critica di Sala Stampa e radio TV. Nello stesso anno è sbarcato, per rappresentare l’Italia, all’Eurofestival di Düsseldorf; partecipandovi con la versione inglese di “Follia d’amore” intitolata “Madness of love”, e ottenendo il secondo posto e il premio della giuria tecnica.

Restiamo ora in attesa di ascoltare “Senza ritegno” e “Sai (ci basta un sogno)”, i due brani con i quali Raphael Gualazzi parteciperà alla 63esima edizione del Festival di Sanremo.

About Mara Guzzon

Nata nei pressi di Lodi, si è laureata in Scienze e Tecnologie della comunicazione presso lo IULM di Milano. Nella stessa città ha frequentato il Master in Giornalismo e critica musicale del CPM Centroprofessionemusica e ha iniziato ad intraprendere i primi passi nel mondo del giornalismo scrivendo e fotografando. Appassionata di musica, cinema e televisione, attualmente collabora con siti appartenenti al settore dell'intrattenimento e con una web radio.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *