Festival di Sanremo 2013 tra polemiche e possibile cambio date

By on dicembre 14, 2012
foto del teatro ariston di sanremo

text-align: justify”>foto del teatro ariston di sanremoNella giornata di ieri c’è stata l’ufficializzazione dei nomi dei 14 big che prenderanno parte al prossimo Festival della Canzone italiana. Come ogni anno non c’è Sanremo senza polemiche. Le prime riguardano i nomi dei big esclusi. Che fine hanno fatto i soliti noti? Anna Oxa, la Vanoni, Albano. Un nome su tutti però ci ha sconvolto non trovare nell’elenco dei 14. Dov’è Gino Paoli? Dato per certo, il suo nome non è stato pronunciato da Fazio al Tg1 di ieri . Che se ne sia dimenticato? La scelta dei big di questo Sanremo, fa molto discutere (qui i titoli dei brani). All’appello mancano quei nomi storici di Sanremo che avrebbero appagato i gusti del tradizionale pubblico di Rai1. Gli over60 vedranno disilluse le loro aspettative e si sentiranno poco rappresentanti in questa edizione della kermesse. Definito il “Rottamatore” (alla stregua di Renzi) nella scelta del buon Fabio figurano nomi di moltissimi giovani provenienti dai talent e tanti cantanti radical chic molto vicini al mood Fazio. Ma qualche nome più nazional popolare non avrebbe fatto bene alla manifestazione e avrebbe accontentato i variegati gusti del pubblico del Festival?

Significativa una dichiarazione di Claudio Lippi che ospite ieri pomeriggio alla Vita in diretta chiosa “non capisco mai se questa è la lista dei giovani o dei big”. Come dargli torto.  Molti sono nomi sconosciuti al grande pubblico e alla loro prima partecipazione a Sanremo. Ma in passato per accedere alla categoria dei big non si doveva prima transitare in quella dei giovani? Misteri di Sanremo. Mistero che si infittisce ulteriormente con un tweet di Carlo Nesti,  ex giornalista sportivo della Rai, che parla di “pressioni di varia natura, che hanno rivoluzionato le scelte qualitative impoverendo la manifestazione.”  A chi si riferirà?

Insieme alle critiche arrivano i primi attestati di gioia dei big che invece a Sanremo vi parteciperanno. Elio e le storie tese usano il social network Facebook per far sapere ai propri fan di sperare in un quarto posto. Felicità per Annalisa la quale si sente onorata di divedere il palco con nomi del calibro di Gualazzi, Gazzè, Ayane. Chiara si dice commossa per l’affetto che sta ricevendo dai suoi fan. Silvestri in un tweet di ieri esprime preoccupazione sulle date della manifestazione. Le voci di un possibile slittamento continuano incessantemente a rincorrersi e a giudicare dai tweet che si scambiano Fazio e il direttore di Rai1 Leone potrebbe accadere realmente.

Giancarlo Leone ?@giankaleone

@fabfazio Detesto dare brutte notizie. Ma sembra si voti il 17 febbraio. Forse avremo extra lavoro da fare. Così per non farci mancare nulla

Questo il tweet che fa pensare ad un sicuro posticipo. Di certo si deciderà nei prossimi giorni il da farsi.

Giancarlo Leone ?@giankaleone

@lucadondoni purtroppo ancora nulla. Attendiamo la data. Dovremo decidere comunque entro pochissimi giorni.

Secondo Fazio se il 17 febbraio ci dovessero essere le elezioni, sarebbe giusto rinviare, ma questo comporterebbe un lavoro ulteriore. Come andrà a finire? Aggiornamenti nella prossima puntata.

About Salvatore Petrillo

Avellino gli ha dato i natali, sotto il segno del Toro. La sua passione per la conduzione televisiva e tutto quanto fa spettacolo è nata con lui e fin da piccolo partecipa a feste, recite e saggi. All’età di 8 anni comincia lo studio del pianoforte frequentando poi il Conservatorio “D.Cimarosa” di Avellino. Laureatosi prima in Scienze della Comunicazione presso l’Università degli studi di Salerno e poi in Editoria, comunicazione multimediale e giornalismo presso l’Università La Sapienza di Roma con il massimo dei voti, continua ad approfondire e conoscere meglio tutte le varie sfaccettature del mondo televisivo. Collabora con il quotidiano a tiratura regionale Corriere dell’Irpinia scrivendo di attualità, cronaca, spettacolo e con l’agenzia di organizzazione eventi ADVS di Roma. Dopo una parentesi di un anno e mezzo a Londra, dove ha cercato di rubare i trucchi del giornalismo anglosassone, torna in Italia per frequentare un corso di dizione e uso della voce e uno di conduzione televisiva presso l’Accademia 09 di Milano. In futuro sogna di farsi strada nel mondo della conduzione televisiva e dello spettacolo.

3 Comments

  1. Anna

    dicembre 14, 2012 at 19:57

    Il festival è fatto di ex factor e amici, è la fine della tradizione della vera musica italiana.

  2. Rossella

    dicembre 14, 2012 at 20:17

    Sbaglio o in passato il festival si svolgeva nel mese di marzo? Mi sembra di sì! Sarebbe bellissimo: non tutto il male viene per nuocere!… e poi: meglio andare prima alle urne!

  3. savalor

    dicembre 18, 2012 at 00:23

    “nomi di moltissimi giovani provenienti dai talent”. TRE, ripeto TRE ex talent ti sembrano moltissimi?

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *