Festival di Sanremo 2013: vallette, super ospiti e big in gara. Istruzioni per l’uso

By on dicembre 5, 2012
Foto di Luciana Littizzetto e Fabio Fazio

Nel giorno in cui sono stati resi noti i nomi dei sei  giovani scelti dalla commissione musicale (a questi si dovranno poi aggiungere i 2 cantanti provenienti da Area Sanremo ) che prenderanno parte al prossimo Festival della Canzone italiana in programma dal 12 al 16 Febbraio prossimi, continuano a trapelare voci su tutte le altre componenti di quella che si preannuncia essere una edizione a metà tra innovazione e tradizione. Al fianco di Fazio ci sarà una inedita Luciana Littizzetto che smetterà per una volta i panni di comica per immedesimarsi in quelli più improbabili per lei di presentatrice tradizionale. La domanda immediata è: farà bene Lucianina a tentare di condurre il festival? Non era meglio restare nei panni più adatti a lei di disturbatrice sulla scia anche dell’insuccesso del Panariello/presentatore targato Sanremo 2006? Staremo a vedere come se la caverà, di certo non sarà semplice acquisire una credibilità da presentatrice che finora non ha mai cercato di conquistarsi.  A tutti coloro che credevano di trovarli soli sul palco dell’Ariston arriva immediata una smentita, perché sembra che Fazio stia cercando una giovane valletta, e i nomi più accreditati sono Bianca Balti famosa modella italiana e Barbara Gonzales spagnola, nuova testimonial Martini. La Littizzetto come pubblicamente dichiarato in un suo intervento a Che tempo che fa dello scorso febbraio sembra preferire le italiane alle straniere che hanno qualche problema con la nostra lingua (in quell’intervento si schierò contro la scelta di Morandi-Mazzi di puntare sulla modella ceca Ivanka Mrazova). Riuscirà a convincere il suo Fabio?

Capitolo a parte riguarda i super ospiti. Dopo aver corteggiato i Muse e Penelope Cruz a Che tempo che fa invitandoli pubblicamente a SanRemo, si fa sempre più strada il nome di un altro grande interprete della musica internazionale, ex bassista dei Beatles  Sir. Paul McChartney. Continuano intanto a circolare nomi sui possibili big in gara (saranno 14, ognuno dovrà presentare due brani). Dopo il no di  Claudio Baglioni e quello ancor più recente di Niccolò Fabi, Fazio sembra molto intenzionato a voler riportare sul palco di Sanremo tutti quei figli del Festival che da questo evento  hanno preso il volo riscuotendo poi dei grandi successi nazionali e alcune volte anche internazionali. Tra questi ci sarebbero  Andrea Bocelli e i Negramaro. Baudo ci ha provato più volte a riportarli in gara con scarso successo. Riuscirà Fazio dove ha toppato il Pippo nazionale? Dopo il quasi sicuro approdo a Sanremo di Gino Paoli ci sarebbero altri due nomi dati per certi: Nesli rapper rivelazione del momento  e i Modà che tornerebbero a Sanremo dopo il duetto con la Marrone del 2010. Attendiamo con ansia il giorno dell’ufficializzazione dei nomi dei big che comporranno il cast del Festival 2013, sperando di restare davvero stupiti positivamente da questo elenco.

Salvatore Petrillo

About LaNostraTv Redazione

One Comment

  1. Rossella

    dicembre 6, 2012 at 15:44

    Quanto mi piace il termine valletta! Una categoria fondamentale: chi si azzarda ancora ad affermare che si tratta di un semplice contorno? Al giorno d’oggi ci vuole un bel coraggio a dire una tale eresia! Non manca anche a voi lo stupore candido e impegnato della valletta a scuola dei grandi maestri della televisione? Che bei tempi! Perché alcuni al termine valletta preferiscono co- conduttrice? Questa figura è sempre stata un perno della società. Lei è “la donna che aspetta” e ti fa capire che quello dell’attesa è un tempo nobile e costruttivo: il tempo dei giovani che guardano al futuro senza soffermarsi più del dovuto sulle circostanze del presente! La valletta osserva in maniera ossequiosa e intanto medita in silenzio: quanta poesia!
    Secondo me in video manca la semplicità e la palese inesperienza dei giovani. I giovani in televisione non sono mai goffi, mai impacciati, mai “impreparati” e riescono a debuttare senza sentirsi dei debuttanti! Sono sempre sicuri: appaiono sicuri questo è certo! La televisione dovrebbe rappresentarci in maniera fedele e dovrebbe premiare la verità che risiede in noi, la nostra precarietà e la nostra ricerca del senso nei maestri! La mia valletta ideale è la miss che siede accanto al grande Aldo Biscardi: la trovo deliziosa! Mi sembra molto umile e la sua umiltà è anche televisiva nella misura in cui diventa un modello per le nuove generazioni che non percepiscono il valore delle gerarchie e i vantaggi che derivano dal restare fedeli alle buone maniere e alla propria natura. Lei viene da un concorso di bellezza presentato da Marco Liorni e se non sbaglio è arrivata alle finali di Miss Universo quale rappresentante del nostro Paese. Ritrovarla al fianco del grande Aldo Biscardi è molto bello. Lui è il padre unigenito del Processo del lunedì e un giovane che si rapporta a lui sente il peso di stare accanto all’uomo che rivendica la moviola in campo da prima che io nascessi: anche Fazio dovrebbe scegliere le vallette in maniera avanguardistica; lui lo ha sempre fatto e ci ha stupiti con la Blasi e con la bravissima Filippa: piccoli ruoli per grandi donne!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *