Festival di Sanremo a rischio rinvio, Verro (cda Rai): “Potrebbe ostacolare la campagna elettorale”

By on dicembre 11, 2012
Sanremo, polemiche e rischio rinvio

text-align: justify”>Sanremo, polemiche e rischio rinvioIl Festival di Sanremo 2013 rischia uno slittamento, in vista della lunga e “rovente” campagna elettorale per Politiche della prossima primavera. A parlare espressamente dell’ipotesi di un rinvio della kermesse canora sanremese è stato il consigliere d’amministrazione Rai di area centro-destra Antonio Verro, protagonista in questi giorni di un duello a distanza con Luciana Littizzetto per le “pesanti” battute su Berlusconi a Che Tempo Che Fa. Secondo l’esponente “pidiellino” del cda, la coincidenza temporale tra Festival e rush finale della propaganda politica per le elezioni sarebbe da evitare, soprattutto nel caso in cui la data del voto andasse a ricadere proprio nella settimana tra il 17 e il 24 Febbraio: “Si rischierebbe di condizionare lo spettacolo più importante della televisione italiana e allo stesso tempo di non offrire un’adeguata copertura informativa per le Politiche.

Il Festival di Sanremo, quest’anno affidato a Fabio Fazio, dovrà fare i conti con la chiusura anticipata della legislatura e la conseguente apertura di una campagna elettorale che (stando alle premesse) promette scintille. Dietro l’angolo, ancora una volta, un’ulteriore round di polemiche tra opposte fazioni dentro e fuori dal consiglio d’amministrazione della tv pubblica, da sempre oggetto di pesanti interferenze dei principali partiti nazionali.

L’attivismo di Verro e colleghi, in ogni caso, conferma il mutamento di clima in corso dentro le stanze degli organismi di rappresentanza della politica nella tv di Stato, in una fase di transizione che prelude con ogni probabilità ad una generale “chiamata alle armi” in ottica elettorale, con buona pace dei sostenitori di un servizio pubblico super partes e separato dalla politica. Per conoscere l’esito della controversia sulla data del Festival, bisognerà attendere qualche giorno, ma alcune interessanti indicazioni potrebbero arrivare nelle prossime ore dalla Commissione parlamentare di Vigilanza Rai e dalla stessa direzione generale dell’azienda, investite della questione dallo stesso Verro in queste ore.

Non sarà agevole, per gli organismi competenti a decidere sul punto, sacrificare (sebbene in forma relativa) un’appuntamento tradizionale e “sacro” per milioni di telespettatori, in nome di una “prevalenza” della politica che, sicuramente, non accrescerebbe la (già precaria) simpatia degli italiani-elettori nei confronti dei loro rappresentanti istituzionali. Lo sciame polemico d’accompagnamento alla kermesse nazionalpopolare per eccellenza fa parte del gioco ed a volte contribuisce a tenere accesi i riflettori sull’evento, ma in questo caso lo sport nazionale del tiro al bersaglio sul Festival della Canzone Italiana potrebbe creare danni maggiori del previsto. Forse non sempre è valido il motto sanremese “comunque vada, sarà un successo…”.

About Marco Franco

Il giornalismo come "cane da guardia" della democrazia, scrivere per diffondere idee e creare coscienza: queste sono le stelle polari che lo guidano. Studi classici, laurea in Giurisprudenza in arrivo, Marco non ha mai smesso di coltivare i suoi interessi, primo tra tutti la lettura. Libri, riviste e tanti quotidiani sempre al suo fianco, in una continua ricerca delle "verità scomode". Idealista, spesso "controcorrente" e attivo nel volontariato, ama la politica e l'informazione di antica scuola. Riccardo Iacona e Milena Gabanelli i punti di riferimento, per coraggio e professionalità dimostrati sul campo. Esperienza come web writer su diverse piattaforme e come redattore in bollettini d'informazione politica locale. Natura, sport e la musica rock le altre passioni, anzi il carburante per andare avanti!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *