I Migliori Anni dal 19 Gennaio su Rai1. Alexia, Anna Tatangelo, Povia nel cast

By on dicembre 22, 2012
foto del logo de i miglori anni

text-align: justify”>foto del logo de i migliori anniNUOVA EDIZIONE PER I MIGLIORI ANNI. Dovevano saltare un turno e tornare nel 2014 invece Giancarlo Leone, neo direttore di Rai1, ha chiesto alla squadra de I Migliori anni di tornare a partire da gennaio con una nuova edizione. Lo show nostalgia, in onda dal 2008 con cinque edizioni, ha mostrato l’anno scorso dei segni di affaticamento tanto che Carlo Conti, aveva chiesto un meritato riposo per evitare l’effetto ripetizione/noia. Invece, saltato il progetto di Raffaella Carrà (inizialmente prevista proprio nei sabato sera a partire da Gennaio 2013) e slittata la nuova edizione di Ballando con le stelle, la Rai ha chiesto a Conti di tornare già a gennaio. A partire dal 19 gennaio I migliori anni torneranno con la sesta edizione con qualche novità. Lo slot del sabato sera tra l’altro non è nuovo al programma che proprio nella sua prima edizione andò in onda in quella collocazione di palinsesto.

Quest’anno il format prevede un cast fisso di otto cantanti e due ospiti che cambieranno di sabato in sabato. Tra i nomi confermati nel cast ci sono Alexia, Anna Tatangelo, Mietta, gli Stadio e Povia. Alexia le sta provando tutte per ritornare a brillare tra i grandi nomi della musica italiana. Anna Tantangelo l’anno scorso di questo periodo ballava e ora invece fa quello che le riesce meglio ovvero cantare, aspettando di andare ad imitare a Tale e Quale show in una delle prossime edizioni, non se ne perde una. Mietta è reduce dall’ultima edizione di Tale e quale e dalla eliminazione al Festival di Sanremo, seguita da varie polemiche. Povia, anche lui ex ballerino è l’ultimo arruolato nel cast. Le puntate saranno nove, in diretta dallo studio nomentano 5 di Roma, che si scontreranno con la quarta edizione di Italia’s got talent.

Una sfida impegnativa per Conti, in quanto lo show condotto da Annichiarico e dalla Rodriguez l’anno scorso è stato molto seguito dal pubblico riuscendo a battere spesso la concorrenza della Carlucci. Per Conti anno impegnativo. Tutti i giorni in onda con l’Eredità, ha lavorato molto per realizzare la seconda fortunata edizione di Tale e quale show, a Capodanno sarà in onda con L’anno che verrà e intanto sta preparando la  nuova edizione de I migliori anni. Un po’ la Barbara D’urso di mamma Rai? Avrà del tempo da dedicare alla moglie? Se questa sarà un’edizione di successo e gli autori hanno avuto l’idea giusta per modificare il format lo scopriremo solo a gennaio.Da segnalare che Conti sarà in onda anche il 12 gennaio (il sabato prima della partenza de I migliori anni) con una puntata speciale di Tale e quale show dedicata ai duetti.

About Salvatore Petrillo

Avellino gli ha dato i natali, sotto il segno del Toro. La sua passione per la conduzione televisiva e tutto quanto fa spettacolo è nata con lui e fin da piccolo partecipa a feste, recite e saggi. All’età di 8 anni comincia lo studio del pianoforte frequentando poi il Conservatorio “D.Cimarosa” di Avellino. Laureatosi prima in Scienze della Comunicazione presso l’Università degli studi di Salerno e poi in Editoria, comunicazione multimediale e giornalismo presso l’Università La Sapienza di Roma con il massimo dei voti, continua ad approfondire e conoscere meglio tutte le varie sfaccettature del mondo televisivo. Collabora con il quotidiano a tiratura regionale Corriere dell’Irpinia scrivendo di attualità, cronaca, spettacolo e con l’agenzia di organizzazione eventi ADVS di Roma. Dopo una parentesi di un anno e mezzo a Londra, dove ha cercato di rubare i trucchi del giornalismo anglosassone, torna in Italia per frequentare un corso di dizione e uso della voce e uno di conduzione televisiva presso l’Accademia 09 di Milano. In futuro sogna di farsi strada nel mondo della conduzione televisiva e dello spettacolo.

One Comment

  1. Matto

    dicembre 22, 2012 at 19:39

    Contento per Alexia e gli Stadio su tutti…ma speravo anche in Renga,non se ne fa più niente? comunque è una buona idea potrebbe chiamarsi “Noi non ci Sa(n)remo” 🙂

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *