I programmi più visti del 2012. Fiction, musica e sport: ecco la Top Ten

By on

text-align: justify”>Manca una settimana alla fine di questo 2012 e possiamo quindi, a pieno titolo, tracciare i primi bilanci televisivi. A meno di eventuali sconvolgimenti dell’ultim’ora e, vi assicuro, considerando i palinsesti non ce ne saranno, è possibile stilare la top ten delle dieci trasmissioni a serialità con il numero più alto di ascolti. Non parliamo quindi di ascolti relativi a una singola, serata, per quelli attendiamo il cotechino e le lenticchie, ma di programmi costituiti da più di una puntata (i film Disney delle ultime serate potrebbero entrare tra i primi 10 e, quindi, la classifica sui singoli programmi la stileremo più avanti). In questa classifica vedremo quindi fiction, eventi sportivi e musicali che nel corso delle varie puntate hanno registrato una media decisamente alta. Si va dai due appuntamenti di RockEconomy alle 14 puntate di un passo dal Cielo, la fiction con Terence – sbancascolti – Hill.

Come noterete scalando la classifica, la graduatoria è stata stilata utilizzando come parametro il numero di telespettatori e non la percentuale di share. Se dovessimo tenere in considerazione questo secondo fattore, il Gran Premio di Formula 1 con il suo 40.82% di media, entrerebbe a pieno diritto nel podio. Ferrari e McLaren invece sono alla numero 10 ma, svelata l’ultima posizione, andiamo a vedere chi sono i migliori 9:

formula-1

10 – Gran Premio di Formula Uno: 6.704.000 spettatori (40.82%)

09 – Un passo dal cielo: 6.788.000 spettatori (29.47%)

08 – La grande famiglia: 6.838.000 spettatori (25.17%)

07 – Il giovane Montalbano: 7.008.000 spettatori (26.13%)

06 – Europei di calcio: 7.347.000 spettatori (37.11%)

05 – Partite di Coppa Italia: 7.758.000 spettatori (26.17%)

04 – Maria di Nazareth: 7.759.000 spettatori (27.36%)

03 – Partite di qualificazione ai mondiali: 8.053.000 spettatori (31%)

02 – RockEconomy: 9.011.000 spettatori (32%)

01 – Festival di Sanremo: 11.112.000 spettatori (47%)

L’Italia si conferma essere quindi un paese tradizionalista che, nonostante tutto, attende e premia come evento dell’anno il Festival di Sanremo. La fiction si conferma come garanzia per le reti mentre il calcio diventa sempre più il competitor che nessun programma vorrebbe avere contro. Curioso su questo fronte il dato che vede gli Europei al di sotto della Coppa Italia e addirittura delle “semplici” qualificazioni per i mondiali.

A gioire è sicuramente la Rai. Tutti i programmi in top ten sono stati trasmessi nelle reti pubbliche. Tutti fatta eccezione per lo special di Celentano. Canale 5 quindi piazza un suo programma al secondo posto, quasi in vetta certo, ma pur sempre un solo programma.

About Simone Rausi

Quando nacque a Catania nel 1986, Pippo Baudo urlò “Fantastico!”. Già, la settima edizione era in onda su Raiuno in quel momento. Ha divorato decenni di fiction e programmi tv prima di laurearsi in Scienze della comunicazione. Ha fatto lo speaker, il giornalista, il blogger e attualmente è copywriter presso un’agenzia di pubblicità (ma sua nonna dice in giro che fa il copriwater). Ha scritto un romanzo sui carciofi ma non ne mangia uno da anni. Lo trovate su tutti i social network del mondo… o davanti qualche schermo.
Articolo aggiornato il

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *